mercoledì 25 Novembre 2020

Troppe macchine per strada, Parigi elimina i parcheggi di superficie

I garage sotterranei costeranno meno. Il vicesindaco: “Rimuoveremo circa la metà degli stalli di sosta, perché il suolo pubblico va usato in modi migliori”

 

Parigi progetta un cambiamento urbano. L’annuncio arriva direttamente dal vicesindaco David Belliard, che ha dichiarato: “Non è possibile dedicare tutto questo spazio alle automobili, è assolutamente inaccettabile. Lo spazio pubblico è un bene comune, va utilizzato in modi migliori”. Secondo le previsioni di Belliard, vice di Anne Hidalgo, il nuovo mandato dell’amministrazione andrà a rimuovere circa la metà dei parcheggi in strada oggi esistenti per fare posto a nuovi spazi pubblici, come piazze, aree verdi, punti di ritrovo e nuove ciclabili. Ad oggi la città dispone di 140.000 posti auto in superficie, pari a 65 ettari di terreno urbano.

“Chiederemo ai cittadini – ha aggiunto il sindaco – cosa farebbero con 10 metri quadri di suolo pubblico a disposizione”. La trasformazione della città avverrà infatti gradualmente e coinvolgerà anche la popolazione con diverse fasi di consultazione.

Parigi, grazie anche all’amministrazione Hidalgo, è tra le città più ciclabili d’Europa. Ma per disincentivare l’utilizzo dei parcheggi di superficie l’intento dell’amministrazione è di lavorare con i gestori di parcheggi interrati privati. Un tasso di occupazione dei garage più elevato in cambio di tariffe orarie più leggere, una ricetta semplice che potrebbe funzionare.  Oltre a questa strategia il vicesindaco ha dichiarato anche che ci saranno forti incentivi alla rottamazione delle auto a fronte dell’acquisto di soluzioni alternative: abbonamenti al trasporto pubblico, e-bike o cargo bike sono solo alcuni esempi.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Quando le immagini fanno riflettere

È in corso a Città del Messico la XVI edizione della “Biennale internazionale del manifesto”. Una categoria è dedicata alla biodiversità

Economia circolare, i 13 progetti vincitori del contest “Metti in circolo il cambiamento”

Tante proposte ideate da giovani “aspiranti imprenditori circolari” premiate in una festa online con i partner di progetto e le amministrazioni comunali coinvolte / "Metti in circolo il Cambiamento", bando per 60 giovani

Il settore cartario guida la transizione verso l’economia circolare

Da 0 a 1, l'Indicatore di Circolarità di Materia è pari a 0.79. È quanto emerge dal Rapporto Ambientale dell’Industria Cartaria Italiana, presentato da Assocarta e Legambiente

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,132FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Quando le immagini fanno riflettere

È in corso a Città del Messico la XVI edizione della “Biennale internazionale del manifesto”. Una categoria è dedicata alla biodiversità

Economia circolare, i 13 progetti vincitori del contest “Metti in circolo il cambiamento”

Tante proposte ideate da giovani “aspiranti imprenditori circolari” premiate in una festa online con i partner di progetto e le amministrazioni comunali coinvolte / "Metti in circolo il Cambiamento", bando per 60 giovani

Il settore cartario guida la transizione verso l’economia circolare

Da 0 a 1, l'Indicatore di Circolarità di Materia è pari a 0.79. È quanto emerge dal Rapporto Ambientale dell’Industria Cartaria Italiana, presentato da Assocarta e Legambiente

“L’assemblea degli animali”, una favola selvaggia per ritrovare la natura in tempi di pandemia

Pubblicato da Einaudi Stile libero e scritto da Filelfo, è “Il libro che i ragazzi leggeranno agli adulti e gli adulti leggeranno ai bambini”

Clima, negli ultimi dieci anni l’Italia colpita da quasi mille fenomeni estremi

Roma, Bari, Milano e Agrigento le città che hanno subito i danni maggiori. I dati del Rapporto 2020 dell’Osservatorio CittàClima di Legambiente "Il clima è già cambiato". SEGUI LA DIRETTA e SCARICA IL RAPPORTO 2020