venerdì 23 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Parchi in festival

La bellezza intesa come etica, la ricerca di un equilibrio nel rapporto tra uomo e natura, l’obiettivo di una nuova sostenibilità ambientale. Sono questi i principali temi della seconda edizione dell’International Parks Festival: festival di livello europeo dedicato a Parchi, ambiente e bellezze naturali che si svolge a Trezzo sull’Adda da mercoledì 10 a domenica 14 giugno 2015.

Cinque giorni di incontri e iniziative dedicati ai Parchi italiani ed europei ma anche a temi ambientali connessi come alimentazione, benessere, foreste, biodiversità, cambiamenti climatici. Molti saranno gli eventi collaterali, con mostre e momenti di spettacolo anche molto suggestivi, visto che il quartier generale del festival sarà la bellissima centrale idroelettrica Taccani, affacciata sul fiume e immersa nel verde (alcuni eventi si svolgeranno anche nella piazza del centro storico e al vecchio castello visconteo).

La manifestazione, promossa da Parco Adda Nord e Città di Trezzo sull’Adda, insieme alla società organizzatrice FeDa, nasce con l’ambizione di essere il ritrovo annuale di confronto sulle tematiche relative a natura, territorio, paesaggio e comunicazione ambientale. Una sorta di punto d’incontro della geo–comunità, quella fatta di esperti, addetti ai lavori e amministratori ma anche di cittadini attenti all’ambiente e interessati a costruire insieme lo sviluppo sostenibile.

“I due temi fondamentali della nuova edizione dell’International Parks Festival – spiega Agostino Agostinelli, presidente del Parco Adda Nord – sono la bellezza, intesa come valore che attraversa la vita quotidiana delle persone e dei luoghi, e la resilienza, intesa come capacità dell’ambiente di adattarsi alle pressioni che subisce con dinamismo e vitalità. Perché i Parchi hanno queste due caratteristiche: producono bellezza e sono resilienti. E il Festival di quest’anno vuole valorizzarle, creando confronto e collaborazione tra diversi soggetti. Cercheremo di creare connessioni tra università, mondo delle professioni, operatori pubblici, imprese e cittadini, perché si sviluppi un confronto capace di indagare e rafforzare le grandi potenzialità dei Parchi, sia sul piano locale che su quello nazionale ed europeo”.

Aggiunge Daniele Baronio di FeDa, coordinatore del Festival: “Dopo aver affrontato lo scorso anno l’avvio di un percorso di attenzione e sensibilizzazione alle tematiche dei parchi e della natura che ha avuto subito successo e consensi, questa seconda edizione vuole concentrare l’attenzione di pubblico e relatori su uno degli aspetti fondanti della nostra vita; la bellezza, declinata in ogni forma artistica e intesa come elemento guida per la salvaguardia etica dell’ambiente. Perché ciò che è eticamente bello, non può essere sbagliato per l’Ambiente”.

In cinque giorni ci saranno oltre 100 relatori per più di dieci tra convegni e workshop, presentazioni di libri, spettacoli di musica e teatro, mostre e installazioni. E poi un mercato contadino con prodotti tipici della tradizione locale e diverse degustazioni (tutti gli eventi sono a ingresso libero).

All’inaugurazione di mercoledì 14, madrina dell’evento, ci sarà anche Licia Colò, popolare conduttrice televisiva, che si aggiunge ad un parterre di nomi già nutrito, da ricordare la presenza del ministro all’Agricoltura Maurizio Martina (con delega all’Expo), quella del presidente della Regione Roberto Maroni e quella di Davie Philip, dell’Università di Newcastle in Inghilterra.

L’iniziativa gode anche del patrocinio di; Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Consiglio Regione Lombardia, ANCI, Federparchi – Europarc, Corpo Forestale dello Stato, Provincia di Lecco, Provincia di Bergamo, Città Metropolitana di Milano, Comune di Capriate San Gervasio, Comune di Vaprio d’Adda, Comune di Verderio, Ordine dei giornalisti della Lombarda, Arga Lombardia e Liguria, Università degli Studi di Bergamo, Università degli Studi di Milano DIVET, Consulta Regionale Lombarda dell’Ordine degli Architetti Paesaggisti Pianificatori e Conservatori, Fondazione Enrico Mattei. Main sponsor Enel Green Power. Altri Sponsor: Percassi, Capholding, Mumac Academy Gruppo Cimbali, Eneco, Rilegno. 

Il sito del Festival www.internationalparksfestival.it

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Protetto: QualEnergia marzo/aprile 2021

CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA RIVISTA ATTIVA UN ABBONAMENTO ACQUISTA UNA COPIA SFOGLIA I NUMERI PRECEDENTI (FREE)

QualEnergia marzo/aprile 2021

ITALIA CLIMATE NEUTRAL 2050 FOCUS SUL PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA   RISERVATA AGLI ABBONATI: CLICCARE QUI PER SFOGLIARE LA RIVISTA IN OMAGGIO PER TUTTI: CLICCARE QUI...

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

#liberidaiveleni, la campagna di Legambiente per il risanamento ambientale

Nella giornata mondiale della Terra e alla vigilia del Consiglio dei ministri che approverà il Pnr l'associazione lancia una nuova iniziativa. E fa un appello al premier Draghi: “Non si dimentichino le vertenze ambientali croniche tuttora irrisolte"

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

Un appello importante lanciato oggi in occasione della Giornata mondiale della Terra. Il suolo è un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo

Cibo e social nella rubrica Foodhacker

Nasce la rubrica della Federico II di Napoli che studia tendenze social sul food. Con la partecipazione di 5 food influencer: Karen Phillips, Luciano Pignataro, Sonia Peronaci, Flavia Corrado (Zia Flavia foodn’boobs), Valentina Castellano
Ridimensiona font
Contrasto