Oro di prezzemolo

Una manciata di prezzemolo è un pugno d’oro. Poco esigente, cresce bene anche in vaso sul davanzale

il prezzemoloUna manciata di prezzemolo è un pugno d’oro. Poco esigente, cresce bene anche in vaso sul davanzale. In una cassetta piuttosto grande darà “raccolti” per tutta l’estate. Il terriccio deve essere di medio impasto, ricco di sostanza organica e ben drenato.
Fa bene perché… Il prezzemolo, Pretroselinum hortense, contiene vitamina A, B, C, ferro, calcio e altri preziosi sali minerali. È antianemico, stimola digestione e reni, è diuretico. Le foglie pestate sono calmanti e antisettiche per contusioni, ferite o punture di insetti.
La semina Si effettua in Luna calante, in vari momenti dell’anno, da febbraio a settembre. Si interra il seme a circa 0,5-1 cm di profondità. Semine troppo anticipate provocano, causa freddo, una crescita lenta, mentre semine estive possono richiedere di mantenere il terreno fresco, coprendolo con sacchi o teli ombreggianti.
Raccolta e conservazione Si raccolgono le foglie tagliandole o staccandole dalla base. Le piante continuano a crescere permettendo una raccolta prolungata. I gruppi troppo fitti si possono diradare lasciando circa 3-4 cm di distanza. In cucina si utilizza fresco: essiccato perde il profumo. In alternativa si può surgelare.