giovedì 22 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Nuovi standard internazionali contro Xylella e mosca orientale della frutta

Xylella, un agricoltore indica il punto in cui è stato colpito un albero

Approvati nuovi standard internazionali per frenare la diffusione di infestazioni e malattie delle piante, incluse la Xylella fastidiosa e la mosca orientale della frutta. È quanto ha annunciato la Convenzione internazionale per la protezione delle piante in occasione della seduta annuale della Commissione sulle misure fitosanitarie (Cpm), l’unico organo internazionale deputato a stabilire e implementare standard fitosanitari.

Parallelamente al crescere del commercio e del viaggiare, i rischi che i parassiti delle piante si diffondano oltre confine crescono enormemente. La Fao stima che ogni anno vada persa tra il 20 e il 40% della produzione globale di cereali. E se le malattie delle piante costano all’economia globale 220 miliardi di dollari, il “conto” delle infestazioni di insetti invasivi arriva 70 miliardi. In particolare, la Commissione ha fissato standard per la fumigazione, in modo da ridurne l’impatto ambientale, e protocolli per la diagnosi ufficiale di sei infestanti.

La Xylella si è diffusa dalle Americhe in Europa e in Asia; una volta entrata nella pianta vi rimane e le sottrae acqua fino a che questa non muore o è troppo debole per produrre frutto. Il batterio è costato 104 milioni di dollari all’economia vitivinicola californiana in un solo anno. In Italia ha portato al calo di produzione in 180.000 ettari di oliveti e continua a minacciare l’economia di tutto il Mediterraneo.

La mosca orientale della frutta, invece, ha colpito coltivazioni di avocado, banane, guaiava e mango in almeno 65 Paesi. In Africa le barriere all’importazione, dovute a infestazioni della mosca orientale della frutta, causano perdite annue di circa 2 miliardi di dollari.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Protetto: QualEnergia marzo/aprile 2021

CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA RIVISTA ATTIVA UN ABBONAMENTO ACQUISTA UNA COPIA SFOGLIA I NUMERI PRECEDENTI (FREE)

QualEnergia marzo/aprile 2021

ITALIA CLIMATE NEUTRAL 2050 FOCUS SUL PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA   RISERVATA AGLI ABBONATI: CLICCARE QUI PER SFOGLIARE LA RIVISTA IN OMAGGIO PER TUTTI: CLICCARE QUI...

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

#liberidaiveleni, la campagna di Legambiente per il risanamento ambientale

Nella giornata mondiale della Terra e alla vigilia del Consiglio dei ministri che approverà il Pnr l'associazione lancia una nuova iniziativa. E fa un appello al premier Draghi: “Non si dimentichino le vertenze ambientali croniche tuttora irrisolte"

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

Un appello importante lanciato oggi in occasione della Giornata mondiale della Terra. Il suolo è un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo

Cibo e social nella rubrica Foodhacker

Nasce la rubrica della Federico II di Napoli che studia tendenze social sul food. Con la partecipazione di 5 food influencer: Karen Phillips, Luciano Pignataro, Sonia Peronaci, Flavia Corrado (Zia Flavia foodn’boobs), Valentina Castellano
Ridimensiona font
Contrasto