venerdì 24 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Le 100 notizie verdi del 2018: novembre

L'immagine di una località colpita dagli incendi in California

NOVEMBRE

2

Le aree selvagge del mondo stanno scomparendo. È quanto emerge dallo studio “Protect the last of the wild” pubblicato su Nature da un team di ricercatori delle università del Queensland e della Northern British Columbia. “Tra il 1993 e il 2009 – scrivono gli scienziati – un’area di terre selvagge terrestri più grande dell’India è andata persa per gli insediamenti umani, l’agricoltura, l’estrazione mineraria e altre pressioni. E nell’oceano le uniche regioni libere dalla pesca industriale, dall’inquinamento e dalla navigazione sono ormai quasi completamente confinate nelle regioni polari”.

5

A Casteldaccia (Pa) nove persone muoiono in una villetta travolta dall’acqua e dal fango del fiume Milicia. A finire sotto accusa è l’abusivismo: sulla casa pendeva dal 2018 un ordine di demolizione, impugnato al Tar dai proprietari dell’immobile. Ma il bilancio del maltempo è drammatico in tutta Italia. Bufere di vento, grandine, mareggiate, piogge torrenziali e fiumi esondati devastano la penisola, causando trenta vittime in una settimana. Uno degli effetti più eclatanti è il numero di alberi abbattuti nei boschi di Trentino, Alto Adige, Veneto e Friuli. Le stime parlano di 14 milioni di esemplari. Per il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, la colpa sarebbe dei “troppi anni di incuria e malinteso ambientalismo da salotto che non ti fanno toccare l’albero nell’alveo”, così poi “l’alberello ti presenta il conto”.

7

Donald Trump tiene il Senato ma perde la Camera, che torna ai democratici dopo 8 anni. È questo l’esito delle elezioni di midterm negli Usa. Per i prossimi due anni, il presidente governerà avendo contro uno dei due rami del Parlamento. Al Congresso entrano per la prima volta due donne musulmane e una nativa americana. I repubblicani ottengono 25 governatori, 21 i democratici. Record di partecipazione: il 49% degli elettori registrati.

9

La giustizia americana blocca il Keystone XL, il controverso oleodotto per collegare il Canada alle raffinerie americane. Secondo il giudice distrettuale del Montana, Brian Morris, la valutazione dell’amministrazione Trump per l’approvazione del progetto, bocciato da Obama, è incompleta. La decisione è una vittoria per gli ambientalisti e uno schiaffo al presidente, che aveva firmato il via libera al maxi progetto poco dopo il suo insediamento.

15

Il Senato approva il “decreto Genova” mantenendo nel provvedimento il condono per Ischia e le zone terremotate del Centro Italia. Ora a Ischia le case abusive e terremotate nel 2017 potranno essere sanate e ricostruite con soldi pubblici, anche in zone a rischio idrogeologico e sismico, grazie alla valutazione di istanze inevase dai Comuni utilizzando la normativa permissiva del 1985. Nella zone terremotate del Centro saranno invece condonati gli abusi fino all’estate 2016, riaprendo i termini del condono del 2003. Il rischio è che quanto accaduto possa essere replicato, dando il via a una nuova sanatoria diffusa e a nuovi abusi.

15

Tre orsi, due cuccioli e una femmina di 10 anni, sono trovati morti in località Le Fossette (Aq). I tre animali sono annegati cadendo in una vasca per la raccolta delle acque, dalla quale non sono riusciti a risalire. L’impianto, nel quale erano già morti due orsi nel 2010, si trova in una proprietà privata. Per il presidente del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, Antonio Carrara, “l’episodio ripropone la necessità di interventi più incisivi per garantire la conservazione dell’orso marsicano, soprattutto fuori dal territorio del Parco”.

15

Tensioni nella maggioranza di governo in tema rifiuti. Il vicepremier Matteo Salvini, in visita a Napoli, dichiara che “bisogna capire che serve un termovalorizzatore per ogni provincia”. Il riferimento è alla possibile emergenza che scatterà a metà mese (gennaio 2019) quando l’unico impianto campano, quello di Acerra, andrà in manutenzione e lavorerà a ritmo ridotto. La risposta dell’altro vicepremier, Di Maio, arriva a stretto giro: “La terra dei fuochi è un disastro legato ai rifiuti industriali, provenienti da tutta Italia, gli inceneritori non c’entrano una beneamata ceppa e tra l’altro non sono nel contratto di governo”.

19

In Indonesia, lungo le coste dell’isola di Kapota, viene trovato un capodoglio morto lungo 9,5 metri nel cui stomaco saranno rinvenuti 6 kg di plastica composti da plastica dura (19 pezzi, 140 g), bottiglie di plastica (4 pezzi, 150 g), buste di plastica (25 pezzi, 260 g), infradito (2 pezzi, 270 g), pezzi di corda (3,26 kg) e bicchieri di plastica (115 pezzi, 750 g).

19

Almeno ottanta persone muoiono in California a causa di grandi incendi. Più di 1.200 i dispersi. A causare la maggior parte delle morti è l’incendio ribattezzato Camp fire, nella California settentrionale, che ha incenerito centinaia di km2 di territorio e distrutto numerosi edifici.

23

Secondo la World meteorogical organization le concentrazioni di gas serra in atmosfera hanno raggiunto nuovi livelli record. E niente sembra indicare un’inversione di tendenza. Nel 2017, a livello globale, le concentrazioni di CO2 hanno raggiunto le 405,5 parti per milione. Erano 403,3 nel 2016 e 400,1 nel 2015. Nel 1958, quando sono iniziate le misurazioni, 315.

28

A pochi giorni dall’inizio della Cop 24 in Polonia, il nuovo governo di estrema destra di Bolsonaro, ancora prima di entrare in carica, straccia l’impegno preso dal Brasile di ospitare la Cop 25, giustificandola con i vincoli di bilancio, i tagli fiscali e il processo di transizione per avviare il nuovo governo.

Articoli correlati

Al via il Global Climate Strike, insieme per il clima e l’ambiente

Migliaia di giovani in piazza sull'onda lunga dei venerdì di Greta. E parte anche Puliamo il Mondo, che sostiene a gran voce i tanti ragazzi che in tutto il mondo scioperano per chiedere ai Grandi della Terra azioni concrete per il Pianeta

Forum Acque – Conferenza finale Progetto Life ESC VisPO

Al via la prima edizione del Forum Acque in Piemonte, momento di dialogo per affrontare le sfide del futuro, rappresentate dal cambiamento climatico e dalla pressione antropica sulla risorsa idrica

Sessant’anni fa la prima Marcia per la pace

Dal numero di settembreEra il 24 settembre 1961 quando Aldo Capitini organizzò l'appuntamento intorno al quale è cresciuto il movimento nonviolento italiano. Il nostro speciale con le voci dei protagonisti di ieri e di oggi: "Un mondo diverso è sempre possibile"

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

In Italia è boom di tartarughe marine

In queste settimane la schiusa delle uova deposte nei nidi, cui segue l'ingresso dei piccoli in mare. Legambiente stima che quest'anno siano oltre 10 mila quelli con passaporto italiano

Benessere animale, le associazioni: “Etichettatura senza modifiche tradisce i consumatori”

La certificazione volontaria che deve essere votata in Conferenza Stato-Regioni garantirebbe priorità di accesso a fondi Pac e Pnrr. Ma senza modifiche sarebbe solo l’ennesimo regalo agli allevamenti intensivi. L’allarme degli ambientalisti

“The denial”, lo spot di Fridays for Future in occasione del 24 settembre

Il prossimo sciopero globale del clima è annunciato da un video dal carattere metaforico. Negare la crisi climatica è come correre verso un muro
Ridimensiona font
Contrasto