giovedì 16 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Non siamo rifugiati. Viaggio in un mondo di esodi

Non Siamo Rifugiati. Viaggio In Un Mondo Di Esodi_recensioneSEGNALIBRO

“Mentre marinai infilati in tute rosse tirano fuori dal mar Mediterraneo i (non) rifugiati e le infermiere con guanti di lattice e in maniche corte corrono avanti e indietro per curare le loro ferite; mentre un gommone bianco che pochi minuti prima trasportava un centinaio di persone ammassate ora naviga vuoto, alla deriva, con sopra soltanto magliette fradicie, fazzoletti e amuleti; mentre i bambini africani piangono a bordo, alla vista di un mare che li ha quasi uccisi; mentre tutta questa follia ha luogo in alto mare e il sudore mi infradicia gli occhi, decido di fermarmi. La smetto di correre sul ponte inferiore della barca di salvataggio e di scattare fotografie, mi fermo un attimo e osservo le onde del mare – il mare della mia infanzia, il mare della mia vita – alzarsi e trasformarsi in fiamme: è tutto un immenso fuoco blu di guerra, fuga e disprezzo europeo che divora migliaia di somali, siriani, nigeriani, etiopi, gambiani… Quel fuoco spettrale non inghiottisce gli occidentali: io non avevo motivo di preoccuparmi per le onde-fiamma. Da nessun’altra parte ho visto con tale chiarezza quanto sia profondo il divario tra privilegiati e diseredati”. Dopo Exit West di Mohsin Hamid, Einaudi pubblica un altro titolo irrinunciabile per chi vuole dedicare tempo testa e cuore per comprendere un fenomeno che qualcuno, per ignoranza o calcolo politico, si ostina a ridurre alla parola “sbarchi”. Siamo ormai arrivati alla costruzione dell’immagine del rifugiato come il nemico contemporaneo, sostiene l’autore Agus Morales. È questa immagine il terreno simbolico su cui si gioca il nostro futuro in comune.

Agus Morales

Non siamo rifugiati. Viaggio in un mondo di esodi

Einaudi

pp. 312, 19,50 euro

Articoli correlati

Alle isole Far Øer uccisi in un solo giorno quasi 1.500 delfini

La mattanza risale al 12 settembre in occasione della "Grindadráp", la tradizionale caccia ai cetacei. La denuncia dell'organizzazione Sea Shepherd: "La caccia ai delfini deve cessare completamente"

I Comuni al centro della pianificazione urbana nella sfida all’emergenza climatica

Se ne parla il 17 settembre a Campi Bisenzio a un convegno organizzato da Legambiente nell'ambito del Festival dell'Economia Civile

Venezia78, il premio Green Drop Award al film “Il Buco” di Michelangelo Frammartino

A premiare le produttrici Piera Boccacciaro e Chiara Cerretini è stato Lino Banfi, che ha ricevuto la Goccia Blu insieme a Ronn Moss

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

I Comuni al centro della pianificazione urbana nella sfida all’emergenza climatica

Se ne parla il 17 settembre a Campi Bisenzio a un convegno organizzato da Legambiente nell'ambito del Festival dell'Economia Civile

Venezia78, il premio Green Drop Award al film “Il Buco” di Michelangelo Frammartino

A premiare le produttrici Piera Boccacciaro e Chiara Cerretini è stato Lino Banfi, che ha ricevuto la Goccia Blu insieme a Ronn Moss

Maxiprocesso Eternitbis, appuntamento il 19 settembre al Parco Eternot

A porte chiuse il processo con le voci dei testimoni a Novara. La comunità monferrina si ritrova e partecipa alla lotta per la giustizia

Giretto d’Italia 2021, al via l’undicesima edizione della gara per la mobilità sostenibile

Casa-lavoro in bici o mezzi di micromobilità elettrica: sfida al maggior numero di spostamenti sostenibili. Al vincitore un weekend per due

Urban experience, nuovi paradigmi fra naturale e digitale

di Carlo Infante - Dal 14 al 20 settembre, a Roma, si svolge “Performing Media!” con walkabout, performance, installazioni e videoproiezioni nomadi
Ridimensiona font
Contrasto