sabato 4 Dicembre 2021

Acquista

Login

Registrati

“Non c’è niente da ridere”, il flash mob di Legambiente in vista del G20 di Roma e della Cop26

Il 23 ottobre l’iniziativa a Roma per richiamare l’attenzione dei leader sulla crisi climatica in occasione della XXI Assemblea dei circoli dell’associazione ambientalista

Il 23 ottobre Legambiente ha organizzato a Roma un flash mob per richiamare l’attenzione dei leader sulla crisi climatica e sull’urgenza di politiche concrete per contrastarla. L’iniziativa si è svolta davanti al Teatro Italia a Roma, in occasione della XXI Assemblea dei circoli dell’associazione ambientalista dal titolo “La transizione ecologica passa dai territori”.

“Avete qualcosa da ridere?”, incalzava una voce da dietro il megafono nel corso del flash mob. “Non c’è niente da ridere”, ha risposto la folla compatta. Una levata di cartelli ha sbattuto in faccia la verità ai decisori politici impersonati da clown che, dall’alto dei loro trampoli, hanno tentato in tutti modi di far ridere il pubblico. Senza tuttavia riuscirci. Il pubblico, infatti, era un nutrito gruppo di cittadini consapevoli che “La crisi climatica è adesso” e che, per tale motivo, ha incrociato le braccia in una protesta silenziosa, in cui a parlare sono i dati incontrovertibili sull’emergenza in atto. Numeri allarmanti che raccontano i livelli record di concentrazioni di CO2 in atmosfera raggiunti o, ancora, le proiezioni sul numero di migranti ambientali nel mondo, ma anche le misure necessarie a scongiurare il punto di non ritorno.

Una manifestazione simbolica, a pochi giorni dagli attesi summit internazionali Cop26 di Glasgow e G20 di Roma, per ribadire la necessità di realizzare e rafforzare gli impegni finora non mantenuti dai capi di Stato e di Governo e per chiedere, ancora una volta, giustizia climatica per tutto il Pianeta. Anche nella città scozzese, scelta per ospitare la Conferenza delle parti sui cambiamenti climatici dell’Onu, Legambiente sarà presente con una sua delegazione che parteciperà sia al vertice delle Nazioni Unite che ad altri eventi collaterali promossi dalle Ong.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Anna Giordano è l’ambientalista dell’anno 2021

La “signora dei falchi” vince la consultazione online e riceve il riconoscimento promosso da Legambiente e Nuova Ecologia intitolato a Luisa Minazzi giunto alla sua quindicesima edizione

EcoForum Veneto

Dalle 9.15 la diretta di EcoForum Veneto

Rinnovabili, nel 2026 saranno il 95% delle nuove fonti energetiche installatate

Lo prevede il nuovo rapporto dell'Iea, l'Agenzia internazionale dell'energia. Oltre la metà di questa energia verde sarà coperta dal fotovoltaico. E già il 2021 si chiuderà con un record con 290 gigawatt di nuova potenza installata

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Primo Festival nazionale del riuso: incontri, laboratori e spettacoli

Dall'8 all'11 dicembre a Torino, un'occasione per approfondire i tanti aspetti di un tassello chiave per l'economia circolare

Transizione ecologica, con rinnovabili ed efficienza energetica 1,1 miliardi di risparmio in bolletta

I dati presentati al Forum QualEnergia 2021. Al 2030 previsti 170 mila nuovi posti di lavoro e 150 miliardi di investimenti. Legambiente: "Troppi ritardi ed ostacoli, serve un cambio di passo". Streaming del Forum l'1 e 2 dicembre sui siti dedicati / SCARICA LO STUDIO ELEMENS

FORUM QUALENERGIA 2021. LA DIRETTA

Dalle 10 in diretta streaming i lavori della prima giornata del Forum: “Le opportunità economiche tra PNRR e transizione energetica”

Forum QualEnergia 2021, appuntamento a Roma l’1 e 2 dicembre

A Roma Eventi in Piazza di Spagna due giornate di confronto e dibattito su "Le opportunità economiche tra PNRR e transizione energetica". Il programma dei lavori

Biologico, Coldiretti e Legambiente: “Approvare subito la legge alla Camera dei deputati”

Appello delle associazioni per portare a termine celermente l’iter di approvazione della norma, approvata dal Senato con un solo voto contrario e ancora ferma alla Camera
Ridimensiona font
Contrasto