New York dichiara l’emergenza climatica

È la prima città degli Stati Uniti con più di un milione di abitanti a farlo. Una presa di posizione che presto avrà ripercussioni sul resto del pianeta. La lista: città che hanno dichiarato l’emergenza climatica. In Italia e nel mondo

Immagine di New York

“Gli Stati Uniti hanno contribuito in modo sproporzionato all’emergenza climatica e hanno ripetutamente bloccato gli sforzi per una transizione verso un’economia verde. Gli Stati Uniti hanno sulle spalle la responsabilità di affrontare queste minacce esistenziali“. È quanto scritto nella dichiarazione con cui la città di New York ha dichiarato. oggi l’emergenza climatica. Un atto simbolico che però avrà sicuramente delle ripercussioni su tutti gli Stati Uniti e sul resto del pianeta poiché è la prima volta che a prendere posizione in tal senso è una città del Paese più potente al mondo con più di un milione di abitanti.

Un’azione immediata per combattere i cambiamenti climatici è quanto chiesto nella disposizione approvata dal consiglio comunale di New York. Nel documento vengono citati studi e ricerche autorevoli. E le sue conclusioni sono a dir poco eloquenti: il pianeta è troppo caldo per essere “sicuro“. E il cambiamento non può che partire dal Paese che ha contribuito forse più di ogni altro alla situazione difficile in cui versa il mondo.