sabato 4 Dicembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Nel nome di Laura

Vent’anni fa nacque il corso di giornalismo ambientale “Laura Conti” organizzato da Legambiente e “Nuova Ecologia”. Un’esperienza di passione e impegno per docenti e studenti

Quando è nata l’idea, durante un freddo pomeriggio di dicembre dell’anno 2000, davanti a una tazza di the, in un bar a pochi passi dalla stazione Termini di Roma, né io né Tonino Perna, allora presidente del Parco nazionale dell’Aspromonte, potevamo immaginare quanta strada avrebbe fatto il corso di giornalismo ambientale che decidemmo, insieme, di dedicare alla memoria di Laura Conti. Diciassette edizioni, oltre 4.000 domande di partecipazione, 413 studenti, 204 borse di studio: pochi numeri per sintetizzare un viaggio cominciato a Cittanova (Reggio Calabria) e che ha attraversato l’Italia, dal Parco del Cilento a quello d’Abruzzo, fino alle Cinque terre, da Roma al campus universitario di Savona, fino alla splendida Villa Nitti di Maratea e a Matera.

L’incontro con Perna era stato preceduto da alcune telefonate, di cui si era fatto promotore Nuccio Barillà, storico dirigente legambientino, vissute con un misto di scetticismo prima e di “frenesia creativa” subito dopo. L’obiettivo, ambizioso fino al limite della temerarietà, era quello di realizzare un corso di giornalismo residenziale di due mesi, a pagamento, in un territorio stretto fra l’Aspromonte e la Piana di Gioia Tauro, che aveva bisogno di essere “narrato” in maniera radicalmente diversa da quella consegnata alle cronache dal peso soffocante della ’ndrangheta. Insomma, un corso di giornalismo ambientale “militante”, a cui si chiedeva di partecipare con il cuore, anche per chi era chiamato a fare il docente (oltre 170 fra professionisti, esperti di settore e professori universitari).

Sarà stato per questa consapevolezza che dovendo immaginare un titolo è scoccata la scintilla di quel nome: Laura Conti. La voce che le viene dedicata nell’Enciclopedia delle donne (ecincloplediadelledonne.it), curata da Renata Borgato, ne descrive così le qualità: obiettività scientifica e partecipazione affettuosa, lucidità di analisi e impegno militante. Sono i valori che abbiamo cercato di trasmettere attraverso il corso di giornalismo ambientale promosso da Legambiente e “La Nuova Ecologia”. C’era sembrato, in quel dicembre di ventuno anni fa, il modo migliore di tenerne viva la memoria. E ricordarlo oggi, nel centenario della nascita, è la maniera più semplice che abbiamo per dirle, ancora, grazie.

 * direttore di “Nuova Ecologia” dal 1996 al 2005 e dal 2016 al 2018

Leggi anche:
Laura Conti, una donna che ha anticipato i tempi
Laura Conti, il nostro percorso comune
Seveso, più di mese dopo

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Enrico Fontana
Giornalista. membro della segreteria nazionale di Legambiente. Responsabile dell’Osservatorio Ambiente e legalità di Legambiente

Articoli correlati

Anna Giordano è l’ambientalista dell’anno 2021

La “signora dei falchi” vince la consultazione online e riceve il riconoscimento promosso da Legambiente e Nuova Ecologia intitolato a Luisa Minazzi giunto alla sua quindicesima edizione

EcoForum Veneto

Dalle 9.15 la diretta di EcoForum Veneto

Rinnovabili, nel 2026 saranno il 95% delle nuove fonti energetiche installatate

Lo prevede il nuovo rapporto dell'Iea, l'Agenzia internazionale dell'energia. Oltre la metà di questa energia verde sarà coperta dal fotovoltaico. E già il 2021 si chiuderà con un record con 290 gigawatt di nuova potenza installata

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Primo Festival nazionale del riuso: incontri, laboratori e spettacoli

Dall'8 all'11 dicembre a Torino, un'occasione per approfondire i tanti aspetti di un tassello chiave per l'economia circolare

Transizione ecologica, con rinnovabili ed efficienza energetica 1,1 miliardi di risparmio in bolletta

I dati presentati al Forum QualEnergia 2021. Al 2030 previsti 170 mila nuovi posti di lavoro e 150 miliardi di investimenti. Legambiente: "Troppi ritardi ed ostacoli, serve un cambio di passo". Streaming del Forum l'1 e 2 dicembre sui siti dedicati / SCARICA LO STUDIO ELEMENS

FORUM QUALENERGIA 2021. LA DIRETTA

Dalle 10 in diretta streaming i lavori della prima giornata del Forum: “Le opportunità economiche tra PNRR e transizione energetica”

Forum QualEnergia 2021, appuntamento a Roma l’1 e 2 dicembre

A Roma Eventi in Piazza di Spagna due giornate di confronto e dibattito su "Le opportunità economiche tra PNRR e transizione energetica". Il programma dei lavori

Biologico, Coldiretti e Legambiente: “Approvare subito la legge alla Camera dei deputati”

Appello delle associazioni per portare a termine celermente l’iter di approvazione della norma, approvata dal Senato con un solo voto contrario e ancora ferma alla Camera
Ridimensiona font
Contrasto