sabato 4 Dicembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Nascono gli ortofrutteti solidali

Accade in Sicilia, a Modica e Catania, grazie a un progetto ideato da AzzeroCO2. Privati, aziende, associazioni di volontariato e cooperative sociali insieme per rigenerare i territori e tutelare la biodiversità

Nasce l’Ortofrutteto solidale, un progetto ideato da AzzeroCO2 per consentire a privati e aziende di contribuire alla realizzazione di interventi in collaborazione con associazioni di volontariato e cooperative sociali. “L’Ortofrutteto solidale scaturisce dalla volontà di migliorare e innovare le nostre attività, coniugando adesso l’aspetto ambientale con una componente sociale e solidale grazie al coinvolgimento di realtà sociali che mettono a disposizione i terreni dove nasceranno gli ortofrutteti”, spiega Alessandro Martella, direttore commerciale di AzzeroCO2.

I primi ortofrutteti solidali, con il supporto di Procter&Gamble, hanno visto la luce nelle città di Modica e di Catania. L’intervento nella città di Modica è stato realizzato presso la Fattoria Sociale e Didattica “Don Tonino Bello”, gestita dalla Cooperativa Sociale Alberto Portogallo che si occupa di offrire supporto alle persone svantaggiate o con disabilità attraverso attività formative, ricreative e occupazionali. Qui hanno trovato casa piante di limoni, di melograni e di fico a prendersene cura direttamente i ragazzi della cooperativa. Il progetto di Catania ha visto invece protagonista l’Azienda Agricola Ciuti, del Consorzio Siciliano Le Galline Felici, qui sono stati coinvolti ex detenuti e migranti per sostenere il loro reintegro nella società. Ad arricchire la biodiversità del territorio viti di uva passa, agrumi, fico, melograno e tante altre specie che contribuiranno alla rigenerazione ambientale dell’area.

In Campania, invece, è attivo il nuovo progetto Salv’Asprinio nei terreni intorno al Casale di Teverolaccio a Succivo, e sarà realizzato insieme alla cooperativa Terrafelix, che si occupa di recuperare terreni sottratti alla camorra e che negli ultimi anni si è impegnata nel ripristinare vigneti abbandonati attraverso l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati. Qui si andranno a recuperare circa 3.500 mq di vigneto di cui 2.000 mq con la tipica coltura ad Alberata e utilizzando una varietà di vitigno, l’Asprinio, tipico della piana casertana sin dall’epoca etrusca. Una specie che purtroppo, a causa dell’espansione urbanistica e delle colate di cemento, rischia di scomparire.

Anche i singoli cittadini possono contribuire alla realizzazione degli Ortofrutteti solidali, versando un contributo minimo che può fare la differenza per il territorio e per la tutela della sua biodiversità.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Anna Giordano è l’ambientalista dell’anno 2021

La “signora dei falchi” vince la consultazione online e riceve il riconoscimento promosso da Legambiente e Nuova Ecologia intitolato a Luisa Minazzi giunto alla sua quindicesima edizione

EcoForum Veneto

Dalle 9.15 la diretta di EcoForum Veneto

Rinnovabili, nel 2026 saranno il 95% delle nuove fonti energetiche installatate

Lo prevede il nuovo rapporto dell'Iea, l'Agenzia internazionale dell'energia. Oltre la metà di questa energia verde sarà coperta dal fotovoltaico. E già il 2021 si chiuderà con un record con 290 gigawatt di nuova potenza installata

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Primo Festival nazionale del riuso: incontri, laboratori e spettacoli

Dall'8 all'11 dicembre a Torino, un'occasione per approfondire i tanti aspetti di un tassello chiave per l'economia circolare

Transizione ecologica, con rinnovabili ed efficienza energetica 1,1 miliardi di risparmio in bolletta

I dati presentati al Forum QualEnergia 2021. Al 2030 previsti 170 mila nuovi posti di lavoro e 150 miliardi di investimenti. Legambiente: "Troppi ritardi ed ostacoli, serve un cambio di passo". Streaming del Forum l'1 e 2 dicembre sui siti dedicati / SCARICA LO STUDIO ELEMENS

FORUM QUALENERGIA 2021. LA DIRETTA

Dalle 10 in diretta streaming i lavori della prima giornata del Forum: “Le opportunità economiche tra PNRR e transizione energetica”

Forum QualEnergia 2021, appuntamento a Roma l’1 e 2 dicembre

A Roma Eventi in Piazza di Spagna due giornate di confronto e dibattito su "Le opportunità economiche tra PNRR e transizione energetica". Il programma dei lavori

Biologico, Coldiretti e Legambiente: “Approvare subito la legge alla Camera dei deputati”

Appello delle associazioni per portare a termine celermente l’iter di approvazione della norma, approvata dal Senato con un solo voto contrario e ancora ferma alla Camera
Ridimensiona font
Contrasto