Nasce Nuova Ecologia Radio

È “on air” il canale radio con approfondimenti sull’ambiente. Il primo servizio è un’inchiesta su “smog e malattie”, che fa chiarezza su due ipotesi molto discusse in queste settimane di lockdown: il Covid-19 “viaggia” sul particolato e l'inquinamento è diminuito col blocco delle attività

La Nuova Ecologia RadioLa Nuova Ecologia si rinnova ancora una volta e “accende” la sua radio. Da oggi infatti la cooperativa editoriale che edita il mensile, nato nel 1979 e cresciuto al fianco di Legambiente, è presente sulle maggiori piattaforme di condivisione podcast con i suoi approfondimenti su ambiente, clima, green economy, energie rinnovabili, mobilità, stili di vita, biodiversità. Insomma, con l’informazione dalla parte del pianeta e dei suoi abitanti.

Il primo podcast disponibile è “Smog e malattie, correlazioni pericolose”, l’anticipazione dell’inchiesta scritta da Giulia Assogna per il numero di maggio della rivista in cui si analizzano con l’aiuto di esperti epidemiologi, due ipotesi molto discusse in queste settimane di “lockdown”: il Covid-19 “viaggia” sul particolato e l’inquinamento è diminuito col blocco delle attività. Sono queste infatti due fra le ipotesi che circolano in queste settimane, ma sulle quali servono ancora ricerche. L’unica certezza è che lo smog rende fragili i nostri apparati cardiocircolatori e respiratori. Nel podcast sono raccolte le opinioni di Fabrizio Bianchi epidemiologo del Cnr di Pisa, Roberto Bertollini, epidemiologo all’Università di Lisbona e membro della Comitato scientifico per la salute, l’ambiente e i rischi emergenti della Commissione europea e Andrea Minutolo, responsabile scientifico di Legambiente.

Buon ascolto!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

SOSTIENI IL MENSILE