venerdì 27 Novembre 2020

Il monitoraggio dell’aria diventa tascabile

immagine di traffico automobilistico

Un sensore grande quanto una moneta da due euro, che funziona con pochissima energia e occupa complessivamente lo spazio di una scatola di biscotti. Si tratta di uno strumento per rilevare la presenza di benzene nell’aria anche a bassissime concentrazioni. È il frutto di 15 anni di ricerche dell’Istituto per la Microelettronica e i Microsistemi (IMM) del CNR di Bologna svolte in collaborazione con il consorzio Proambiente, che fa parte della Rete Alta Tecnologia gestita da Aster, società della Regione Emilia-Romagna per l’innovazione e la ricerca industriale.

Il progetto di realizzazione di questo strumento è iniziato presso IMM CNR nel 2001 e nel 2016 Proambiente ha realizzato e testato sul campo un prototipo industriale (“TRL8”). L’innovazione del prodotto e le sue dimensioni, molto contenute rispetto al passato, hanno attirato l’interesse dell’azienda bolognese Pollution Analytical Equipment, specializzata in sistemi di analisi della qualità dell’aria, che ha lavorato da subito a un’evoluzione (“TRL9”) di questo strumento, da immettere sul mercato nei prossimi 8-12 mesi. Nel frattempo l’azienda di Budrio ha già iniziato a vendere la prima versione all’interno delle centraline di controllo della ‘Qualità dell’Aria Ambiente’ (outdoor). 

Il dispositivo, inserito da Pollution Analytical Equipment nelle centraline di controllo, ha due elementi di forte innovazione. Il primo è l’utilizzo di tecnologie di fabbricazione a semiconduttore (quelle utilizzate per costruire i microchip) per realizzare componenti miniaturizzati in silicio da inserire all’interno dello strumento di analisi gas-cromatografico. La seconda innovazione tecnologica è l’operabilità autonoma: non è, cioè, richiesto l’utilizzo di bombole esterne, molto costose e ingombranti, per fornire il gas di trasporto per effettuare le analisi. Questo è possibile perché il gas in questione è ottenuto campionando, l’aria ambiente, che viene successivamente filtrata. Il dispositivo può essere utilizzato anche all’interno di un piccolo alloggiamento a temperatura controllata, con un alimentatore da 12V. Il picco massimo della potenza utilizzata è di 24W. La centralina è dotata di un allarme integrato e di un sistema per trasmissione dei dati che può essere integrato nelle reti di rilevamento wireless. Rispetto ai sistemi tradizionali di rilevamento della qualità dell’aria, si riduce quindi al minimo l’esigenza di manutenzione programmata.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Alluvione a Crotone, “per l’emergenza climatica il tempo è scaduto”

Appello di Legambiente Calabria dopo l'ennessimo disastro ambientale nella città calabrese. La presidente Anna Parretta: "Indispensabile che la Regione Calabria affronti l’emergenza climatica a partire dai nodi irrisolti del dissesto idrogeologico, dell’abusivismo edilizio e delle scelte urbanistico-edilizie totalmente errate”

Legge di Bilancio 2021, “via sussidi alle fonti fossili e plastic tax”

Sono alcune delle proposte di modifica della manovra finanziaria inviate da Legambiente ai parlamentari. Il presidente Stefano Ciafani: "Servono investimenti green ambiziosi per accelerare la transizione ecologica e rilanciare il Paese"

Aria inquinata, nel 2018 in Europa 417mila morti premature

Tra i sei Stati membri che hanno superato il valore limite dell’Unione europea per il particolato fine anche l'Italia. I dati del rapporto 2020 dell'Agenzia europea dell'ambiente

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,142FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Alluvione a Crotone, “per l’emergenza climatica il tempo è scaduto”

Appello di Legambiente Calabria dopo l'ennessimo disastro ambientale nella città calabrese. La presidente Anna Parretta: "Indispensabile che la Regione Calabria affronti l’emergenza climatica a partire dai nodi irrisolti del dissesto idrogeologico, dell’abusivismo edilizio e delle scelte urbanistico-edilizie totalmente errate”

Legge di Bilancio 2021, “via sussidi alle fonti fossili e plastic tax”

Sono alcune delle proposte di modifica della manovra finanziaria inviate da Legambiente ai parlamentari. Il presidente Stefano Ciafani: "Servono investimenti green ambiziosi per accelerare la transizione ecologica e rilanciare il Paese"

Aria inquinata, nel 2018 in Europa 417mila morti premature

Tra i sei Stati membri che hanno superato il valore limite dell’Unione europea per il particolato fine anche l'Italia. I dati del rapporto 2020 dell'Agenzia europea dell'ambiente

Quando le immagini fanno riflettere

È in corso a Città del Messico la XVI edizione della “Biennale internazionale del manifesto”. Una categoria è dedicata alla biodiversità

Economia circolare, i 13 progetti vincitori del contest “Metti in circolo il cambiamento”

Tante proposte ideate da giovani “aspiranti imprenditori circolari” premiate in una festa online con i partner di progetto e le amministrazioni comunali coinvolte / "Metti in circolo il Cambiamento", bando per 60 giovani