venerdì 24 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Dall’8 al 10 ottobre torna a Monferrato IT.A.CÀ, il festival del turismo responsabile

Giunta alla tredicesima edizione, la manifestazione invita a scoprire luoghi e culture attraverso cammini a piedi e a pedali, presentazioni di libri, concerti, spettacoli, incontri dal vivo e on-line. Gli appuntamenti in programma

Dall’8 al 10 ottobre, con un’anteprima il 3 ottobre, torna la tappa di Monferrato dell’evento nazionale Festival IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori. Giunto alla tredicesima edizione nazionale, IT.A.CÀ è il primo e unico festival in Italia che si occupa di turismo responsabile e innovazione turistica. Premiato dall‘Organizzazione mondiale del turismo dell’Onu, invita a scoprire luoghi e culture attraverso cammini a piedi e a pedali, presentazioni di libri, concerti, spettacoli, incontri dal vivo e on-line per lanciare un’idea di turismo più etico e rispettoso dell’ambiente e di chi ci vive.

Il tema guida dell’edizione 2021 è Diritto di respirare, un pensiero che trae ispirazione da Achille Mbembe, filosofo camerunense considerato uno dei più importanti teorici del post-colonialismo. Il diritto di respirare è la risposta della rete del festival all’emergenza in atto: per ricordare a tutti che esistere non è avere o possedere, ma significa semplicemente respirare. Ed è un diritto fondamentale della Terra, degli esseri che la abitano, delle nostre esistenze.

Gli appuntamenti di IT.A.CÀ Monferrato

Alla sua quinta edizione, IT.A.CÀ Monferrato è la tappa del Festival che anima il territorio delle colline casalesi, proponendo nelle giornate di venerdì 8, sabato 9 e domenica 10, con una anteprima domenica 3 ottobre, eventi e momenti di approfondimento ispirati al Diritto di respirare. Cuori pulsanti di questa nuova edizione di IT.A.CÀ Monferrato sono il bosco, che in Monferrato riveste importanza fondamentale e contraddistingue il paesaggio conferendogli unicità nella geometria che scaturisce dall’incontro con vigneti e campi coltivati; l’archeologia industriale, testimonianza della grande epopea industriale vissuta nel Casalese e che vede, accanto alla presenza di siti museali, moltissimi resti che punteggiano il territorio conferendogli grande fascino (non a caso, nel 2019 la nota band dei Måneskin ha scelto di chiudere il videoclip di “Le parole lontane” con l’immagine dello stabilimento Milanese e Azzi di Ozzano Monferrato); il fiume Po, polmone e cardine dove si incontrano alessandrino e vercellese, un luogo dall’alto valore naturalistico rientrante tra le aree protette del Parco del Po piemontese, che riunisce sotto una gestione unica il tratto subalpino del fiume più importante d’Italia.

Il calendario degli eventi prevede gli incontri del “Giardino delle parole”, che si terranno a Casale Monferrato, all’Ecomuseo della Pietra da Cantoni di Cella Monte e nel Castello di San Giorgio Monferrato e che vedranno esperti e sognatori confrontarsi e costruire il futuro del territorio; appuntamenti lungo il Po, per conoscerlo e viverlo da vicino con escursioni sull’acqua, camminate e riscoperta dei progetti di recupero delle attività fluviali; escursioni, più o meno impegnative, dall’ultratrail sul “Sentiero dei castelli bruciati”, cento chilometri per scoprire paesaggio e patrimonio culturale attraversando 11 comuni della Valcerrina, al trekking lungo il “Sentiero del Trenino dei Minatori” che portava la marna dalle cave andando da Casale Monferrato fino a Coniolo; spettacoli dal vivo; momenti per conoscere meglio l’ottima enogastronomia locale; la pedalata “Bimbimbici”, rivolta a tutti ed all’insegna dell’inclusività, inserita nel calendario nazionale dell’associazione FIAB e che vedrà anche la collaborazione di REMOOVE, realtà per la mobilità e il turismo inclusivi.

Il Festival IT.A.CÀ MONFERRATO è promosso ed organizzato da associazione culturale Il Picchio, Ente di gestione delle Aree Protette del Po piemontese, Collettivo Teatrale, associazione APEA, Confraternita degli Stolti, in collaborazione con IT.A.CÀ – Migranti e Viaggiatori Festival del Turismo Responsabile, con Arpa Piemonte e con Fiab Monferrato. IT.A.CÀ MONFERRATO vede inoltre il patrocinio della Città di Casale Monferrato e di ALEXALA – Agenzia Turistica Locale di Alessandria e Monferrato, la collaborazione di numerosi enti, realtà associative, aziende del territorio ed il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e Fondazione Cassa di Risparmio di Torino.

“Per l’Ente-Parco – afferma il presidente dell’Ente di gestione delle Aree Protette del Po piemontese Roberto Saini – questa collaborazione è molto importante, data la particolare attualità del tema e la sua vicinanza a quelle che sono le finalità istitutive dell’Ente. Il rapporto dell’uomo con la natura vicino a casa, il rispetto e la conservazione degli habitat naturali sono da sempre al centro delle attività e dei progetti promossi dal nostro Ente, come ad esempio quello denominato “Foresta condivisa del Po piemontese”. Poter usufruire della cosiddetta foresta di vicinato, del bosco e dell’area verde naturale vicino a casa o comunque raggiungibile con mezzi lenti e rispettosi dell’ambiente, è uno degli obiettivi che ci siamo prefissati per il prossimo futuro. Il nostro contributo al Festival si concretizza con l’organizzazione e la promozione di eventi che mirano ad accompagnare la cittadinanza verso il pieno godimento dei boschi vicini, quali luoghi simbolo del tema dell’edizione di quest’anno. Le nostre proposte si inseriscono dunque in un importante contenitore come IT.A.CÀ, mettendoci in connessione con altre realtà nazionali su un argomento strategico per tutti, quale è il turismo responsabile”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Sessant’anni fa la prima Marcia per la pace

Dal numero di settembreEra il 24 settembre 1961 quando Aldo Capitini organizzò l'appuntamento intorno al quale è cresciuto il movimento nonviolento italiano. Il nostro speciale con le voci dei protagonisti di ieri e di oggi: "Un mondo diverso è sempre possibile"

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

In Italia è boom di tartarughe marine

In queste settimane la schiusa delle uova deposte nei nidi, cui segue l'ingresso dei piccoli in mare. Legambiente stima che quest'anno siano oltre 10 mila quelli con passaporto italiano

Benessere animale, le associazioni: “Etichettatura senza modifiche tradisce i consumatori”

La certificazione volontaria che deve essere votata in Conferenza Stato-Regioni garantirebbe priorità di accesso a fondi Pac e Pnrr. Ma senza modifiche sarebbe solo l’ennesimo regalo agli allevamenti intensivi. L’allarme degli ambientalisti

“The denial”, lo spot di Fridays for Future in occasione del 24 settembre

Il prossimo sciopero globale del clima è annunciato da un video dal carattere metaforico. Negare la crisi climatica è come correre verso un muro
Ridimensiona font
Contrasto