sabato 8 Maggio 2021

Acquista

Login

Registrati

Mobilità elettrica: l’Italia “arranca”, Milano è la città più smart

Rifornimento di energia di un auto elettrica

La mobilità elettrica non è solo legata alla guida di un’auto a zero emissioni ma anche – e soprattutto – alla possibilità di spostarsi all’interno di città sempre più ‘smart’, con infrastrutture di ricarica adeguate, un’elevata intermodalità di servizi e agevolazioni da un punto di vista fiscale e logistico, come ad esempio, la sosta gratuita e il transito in zone limitate al traffico. In questo scenario, l’Italia è agli ultimi posti in Europa (dove regina assoluta dell’elettrificazione è la Norvegia) con Milano che primeggia nella classifica delle città più green dello Stivale. Nel capoluogo lombardo – secondo una classifica stilata’ dal sito ‘Alla Carica. Generation Electricity’, sostenuto da un bando del Ministero dell’Ambiente per l’informazione e la sensibilizzazione dei millennials sulle smart city – l’auto elettrica privata è ferma a quota 811 (al 31 dicembre 2017) e le colonnine di ricarica sono ridotte all’osso ma raggiungeranno un migliaio entro il prossimo anno. Dal 2020, si acquisteranno solo bus elettrici. Bene anche Torino per le agevolazioni sulla Ztl e per la capillarità del car sharing mentre Bologna vanta il primato della città con più ibride circolanti. Ancora in rampa di lancio il car sharing elettrico a Genova (dove entro il 2020 le colonnine di ricarica raggiungeranno quota 200). A Roma si attende la fine dell’anno per raggiungere le 700 colonnine di ricarica promesse dal Comune ma va bene la flotta ‘green’ che comprende tram, metro e bus. Numeri bassi per Napoli, che prevede agevolazioni per Ztl e parcheggio per i possessori di mezzi con la spina e ibridi, e Palermo, dove il car sharing elettrico è destinato ad arrivare a quota 80 entro il prossimo anno (solo 16 i punti di ricarica veloce nel capoluogo siciliano).

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

In Sicilia, il crollo della Grotta delle piscine a Realmonte non sarà l’ultimo

Il dissesto idrogeologico rientra in fenomeni naturali che interessano certe tipologie di coste. Legambiente Sicilia: "In un immediato futuro, in particolare per l’innalzamento del livello marino avremo sempre di più a che fare con questi eventi"

Giornata mondiale degli uccelli migratori, tanti esemplari a rischio

Ricorre l'8 maggio ed è stata creata per sensibilizzare alla tutela della biodiversità e degli habitat in cui l'avifauna vive. Un fine settimana pieno di iniziative

“Bella presenza”: la comunità che educa

Si chiama così il progetto per il contrasto della povertà educativa minorile, in Campania, Piemonte e Toscana. L'appuntamento è online il 26 maggio alle 18

Seguici sui nostri Social

16,978FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

In Sicilia, il crollo della Grotta delle piscine a Realmonte non sarà l’ultimo

Il dissesto idrogeologico rientra in fenomeni naturali che interessano certe tipologie di coste. Legambiente Sicilia: "In un immediato futuro, in particolare per l’innalzamento del livello marino avremo sempre di più a che fare con questi eventi"

“Bella presenza”: la comunità che educa

Si chiama così il progetto per il contrasto della povertà educativa minorile, in Campania, Piemonte e Toscana. L'appuntamento è online il 26 maggio alle 18

Sex and the cancer, contro ogni tabù

C’è un aspetto nella diagnosi di cancro di cui ancora troppo poco si parla: come cambia la sessualità con e dopo il tumore. Appuntamento all’11 maggio con un convegno sul tema

L’87% dei cittadini di Roma e Milano chiede più spazi verdi

È quanto emerge dai dati italiani del sondaggio europeo YouGov, commissionata dal movimento europeo Clean Cities di cui fanno parte Legambiente e Kyoto Club. Firma la petizione per una mobilità a zero emissioni

Dal 2 all’8 maggio la Settimana internazionale sulla consapevolezza del compost

Obiettivo dell'iniziativa, che si conclude l'8 maggio, è creare consapevolezza sui vantaggi dell'uso del compost e del recupero valorizzato di sostanze organiche per la società civile, il suolo e l'ambiente. Anche quest'anno tra i promotori c'è il Consorzio italiano compostatori
Ridimensiona font
Contrasto