sabato 4 Dicembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Milano, orti sociali di Via Padova

orti via padova

Gli Orti di Via Padova sono un orto-giardino condiviso, progettato dal Circolo Reteambiente di Legambiente,  si coltiva insieme e si divide quanto si produce. L’obbiettivo è stato quello di permettere a più persone di fruire dell’orto ed insieme di riqualificare ambientalmente un’area abbandonata e degradata, per diventare luogo di aggregazione sociale.  
Nel 2014 venne firmata tra Legambiente e il Municipio 2 di Milano, la convenzione per il terreno, sito in via Esterle, angolo Via Petraccone, sulla base della Delibera dell’allora Sindaco Pisapia, che definisce come concepire l’orto condiviso in un contesto urbano.
Gli Orti si trovano nel quartiere più multietnico di Milano, nei pressi di Via Padova. Quartiere storico di ondate migratorie, prima interne, dal veneto,  poi dal sud Italia, ora dal sud del mondo.
Nei primi mesi è stata ripulita l’area circostante e il terreno dai detriti e rifiuti accumulatisi nel corso degli anni. Il passo successivo è stato l’arrivo dei cassoni da Expo Gate Milano, in Piazza Castello. Al termine dell’esposizione, i cassoni con le piante di mais,  vennero recuperati anziché essere destinati alla discarica: circa 200 cassoni, divisi con altre associazioni della Città Metropolitana. Inizia così un progetto, che in questi giorni vede il suo quarto anno d’età.
Oggi l’area e il terreno sono tornati a nuovo splendore con la partecipazione attiva dei cittadini del quartiere. Con le sue attività, eventi, collaborazioni e partecipazione a bandi pubblici gli Orti di via Padova sono diventati una realtà sociale funzionante, capace di autosostenersi. 
Tutti i collaboratori (circa 50-60) sono volontari, oltre alla grande partecipazione attiva della cittadinanza. Inoltre sono molte le associazioni, istituzioni e aziende con cui abbiamo collaborato per intraprendere diversi e nuovi progetti: Associazione Recup, Municipio Zona 2, Comune di Milano, Amsa, Soci Coop Via Palmanova, Apicoltura Mauro Veca, T12Lab, Amici del Parco Trotter, Salumeria del Designer, Cascina Biblioteca, Orti Martesana, Parrocchia di San Crisostomo, Associazione Spazio Libero, Cascina Bollate, Accademia del gioco dimenticato, Jane’s Walk Milano, Radio Popolare, NoLo, Associazione Ortica, Museo Botanico di Milano, Via Padova viva, Giovani Astrofili Milanesi, Scout Milano 4, Itsos Albe Steiner, Nostrale, e Martinitt ect.
Importante per gli orti è la collaborazione con l’Associazione RECUP, che nei quartieri milanesi, in accordo con i commercianti dei mercati, si occupa di raccogliere i prodotti invenduti, destinati alla discarica, per distribuirli ai bisognosi, tutti gli alimenti in elevato stato di maturazione vengono da noi utilizzati per il compostaggio e la lombricoltura, per produrre compost e humus utilizzati per coltivazioni dell’orto.


Anteprima dal libro “Alla scoperta della green society” Edizioni Ambiente

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Anna Giordano è l’ambientalista dell’anno 2021

La “signora dei falchi” vince la consultazione online e riceve il riconoscimento promosso da Legambiente e Nuova Ecologia intitolato a Luisa Minazzi giunto alla sua quindicesima edizione

EcoForum Veneto

Dalle 9.15 la diretta di EcoForum Veneto

Rinnovabili, nel 2026 saranno il 95% delle nuove fonti energetiche installatate

Lo prevede il nuovo rapporto dell'Iea, l'Agenzia internazionale dell'energia. Oltre la metà di questa energia verde sarà coperta dal fotovoltaico. E già il 2021 si chiuderà con un record con 290 gigawatt di nuova potenza installata

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Primo Festival nazionale del riuso: incontri, laboratori e spettacoli

Dall'8 all'11 dicembre a Torino, un'occasione per approfondire i tanti aspetti di un tassello chiave per l'economia circolare

Transizione ecologica, con rinnovabili ed efficienza energetica 1,1 miliardi di risparmio in bolletta

I dati presentati al Forum QualEnergia 2021. Al 2030 previsti 170 mila nuovi posti di lavoro e 150 miliardi di investimenti. Legambiente: "Troppi ritardi ed ostacoli, serve un cambio di passo". Streaming del Forum l'1 e 2 dicembre sui siti dedicati / SCARICA LO STUDIO ELEMENS

FORUM QUALENERGIA 2021. LA DIRETTA

Dalle 10 in diretta streaming i lavori della prima giornata del Forum: “Le opportunità economiche tra PNRR e transizione energetica”

Forum QualEnergia 2021, appuntamento a Roma l’1 e 2 dicembre

A Roma Eventi in Piazza di Spagna due giornate di confronto e dibattito su "Le opportunità economiche tra PNRR e transizione energetica". Il programma dei lavori

Biologico, Coldiretti e Legambiente: “Approvare subito la legge alla Camera dei deputati”

Appello delle associazioni per portare a termine celermente l’iter di approvazione della norma, approvata dal Senato con un solo voto contrario e ancora ferma alla Camera
Ridimensiona font
Contrasto