lunedì 20 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

“Metà delle merci movimentate in città potrebbe essere trasportata in bici”

Ermes Ros di Triclò

Consegnare merci a pedali ed essere in grado di sostenersi economicamente si può. Lo dimostra l’esperienza di Triclò, un’impresa nata nel 2011 a Padova e oggi operativa anche a Vicenza, Verona, Treviso, Mestre e Venezia, dove ovviamente le consegne sono a piedi. Sui circa quaranta operatori di ciclologistica presenti in Italia, Triclò è la realtà più strutturata, ma resta comunque una nicchia di mercato. La Nuova Ecologia ne ha parlato con il titolare e fondatore, Ermes Ros.

Come nasce la vostra azienda?
Lavoro nella logistica da molti anni. Con la crisi ho dovuto reinventarmi: uscendo dalla multinazionale di cui ero dipendente, ho pensato di lanciare un nuovo tipo di servizio, adatto alle mutate esigenze di trasporto. Con il web, infatti, è venuta a mancare la necessità di consegnare documenti cartacei, ma è iniziata l’era della consegna di merci vendute attraverso l’e-commerce. Triclò nasce anche con una grande spinta ideale, quella di realizzare questo servizio senza inquinare.

Come fate a essere competitivi rispetto a un corriere a motore?
Siamo specializzati nelle consegne in zone a traffico limitato, dove ci muoviamo meglio e più velocemente rispetto ai furgoni usati dai corrieri, che hanno difficoltà di circolazione e sosta. I nostri magazzini sono a ridosso dei centri storici: qui arriva la merce e noi la recapitiamo a una distanza fra i 5 e i 10 km. Usiamo soprattutto mezzi a tre ruote, con pedalata assistita, che hanno una capacità di carico di 1,5 m3 e possono trasportare fino ai 200 kg, come un furgoncino. Sempre più rispondiamo alla richiesta di consegna della spesa a domicilio. Lo facciamo per i punti vendita della grande distribuzione e per i negozi di biologico, che sono nostri partner naturali e hanno l’interesse a fornire un servizio in più ai loro clienti.

Che prospettive di sviluppo vede per il futuro?
Per ora ci misuriamo con economie minime, ma abbiamo grandi potenzialità di sviluppo dato che il 50% di tutte le merci movimentate in città potrebbe essere trasportate in bici. Abbiamo deciso di non aprire sedi in altre città e di concentrarci sul Veneto, ma siamo in rete e collaboriamo con diversi operatori di ciclologistica a livello nazionale. Così siamo in grado di offrire ai nostri clienti un servizio il più esteso possibile. Ci sosteniamo a vicenda, perché condividiamo la visione di un futuro diverso per le città italiane.

Elisa Cozzarini
Laureata in Scienze Politiche a Trieste, come giornalista si occupa di ambiente, e in particolare di fiumi, da oltre dieci anni. Si dedica al racconto del territorio del Friuli Venezia Giulia e del Veneto attraverso la scrittura, la fotografia e l'audiovisivo. Ha pubblicato diversi libri per Ediciclo/Nuovadimensione, tra cui "Radici liquide. Un viaggio inchiesta lungo gli ultimi torrenti alpini", 2018, finalista al Premio Mario Rigoni Stern.

Articoli correlati

Parchi eolici italiani, online la prima guida turistica dedicata

Da Rivoli Veronese a Gibellina, undici gli impianti da scoprire con Legambiente attraverso una serie di itinerari tra percorsi ciclabili, borghi, arte e buona cucina diventati laboratori della transizione energetica / Vai alla guida online

Nasce la Rete dei distretti dell’economia civile

Al 5° Festival dell’Economia Civile di Campi Bisenzio annunciata la costituzione di un network di enti e amministrazioni locali in risposta ai bisogni e alle potenzialità dei territori e delle loro comunità

Sicilia Carbon Free: la presentazione del Rapporto Isole Sostenibili

Energia, acqua, economia circolare, mobilità: le sfide per le isole minori italiane tra cambiamenti climatici e pressione turistica. Appuntamento oggi, sabato 18 settembre, alle 9.30 allo Stabilimento Florio di Favignana, oppure in diretta su questa pagina e su La Nuova Ecologia con la seconda tappa di Sicilia Carbon Free

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Parchi eolici italiani, online la prima guida turistica dedicata

Da Rivoli Veronese a Gibellina, undici gli impianti da scoprire con Legambiente attraverso una serie di itinerari tra percorsi ciclabili, borghi, arte e buona cucina diventati laboratori della transizione energetica / Vai alla guida online

Commercio illegale di idrofluorocarburi, disponibile il rapporto ufficiale dell’Environmental Investigation Agency

I gas refrigeranti inquinano come emissioni di gas serra di più di 6,5 milioni di automobili in un anno. E la Romania rimane in silenzio

Attivismo giovanile, arriva lo Youth climate meeting Lazio

Appuntamento a sabato 18 settembre 2021, alle ore 16.00 presso il Parco della Garbatella a Roma

Punta Campanella, nate 82 tartarughe marine sulla spiaggia di Maiori

Con questa schiusa, la conta dei nidi di Caretta caretta in Campania sale a quota 52. Un anno da record storico

I Comuni al centro della pianificazione urbana nella sfida all’emergenza climatica

Se ne parla il 17 settembre a Campi Bisenzio a un convegno organizzato da Legambiente nell'ambito del Festival dell'Economia Civile
Ridimensiona font
Contrasto