giovedì 23 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Marzo 2019

La risposta alle sfide globali “cibo, etica, clima”, che segnano la nostra epoca e alle quali Nuova Ecologia di marzo dedica la storia di copertina, viene dall’agroecologia: un nuovo paradigma, che coniuga ecologia e agricoltura, in grado di contrastare i cambiamenti climatici.

Dal campo alla tavola, dal giusto prezzo al rispetto dei diritti, dalla lotta alla fame allo stop ai pesticidi, il cibo può infatti diventare motore di un cambiamento profondo dell’etica e dell’economia. L’unica ricetta possibile per sfamare un pianeta in cui l’11% della popolazione ha difficoltà di accesso al cibo (815 milioni di persone soffrono la fame, 38 in più rispetto al 2015). Un cambiamento realizzabile, quanto mai prima d’ora, in Europa e in Italia. Nel Vecchio continente si sta discutendo la politica agricola comune (Pac) per il periodo 2021-2027, mentre il nostro Paese registra una crescita nei consumi di prodotti biologici (+ 6,5% nel primo semestre del 2018). Il 15,4% della superficie agricola nazionale è coltivata a bio (1,9 milioni di ettari coltivati, 800.000 in più rispetto al 2010) e sono già 75.873 le aziende biologiche certificate. Cifre che descrivono un fenomeno non più di nicchia e su cui investe anche la grande distribuzione. La storia di copertina è arricchita da un’intervista al presidente del gruppo Goel, Vincenzo Linarello, sul valore aggiunto dell’etica nei campi, dai dati del rapporto “Stop pesticidi” di Legambiente (un terzo dei prodotti agrolimentari contiene contaminanti), da un aggiornamento sul fronte Xylella fastidiosa e da un’inchiesta sulla monocoltura della nocciola, che minaccia paesaggio e biodiversità in Italia, secondo produttore al mondo dopo la Turchia.

Con l’inchiesta sull’oro della Calcidica, il mensile di Legambiente racconta invece lo sfruttamento intensivo delle risorse minerarie nella regione greca in cui nacque Aristotele. Un’attività oggi in mano alla multinazionale canadese Eldorado Gold, che sta distruggendo boschi primordiali di querce e faggi, incurante anche degli standard ambientali.

La rivista racconta inoltre la sfida di tre escursionisti, che per 16 mesi attraverseranno le “terre alte” del nostro Paese, isole comprese, percorrendo per intero il Sentiero Italia. Lo storico trekking, lungo 6.800 km e diviso in 368 tappe, da Trieste a Santa Teresa di Gallura, riapre dopo vent’anni grazie al lavoro del Club alpino italiano. Il suo recupero è il simbolo della crescita, in numero e in qualità, dei sentieri nella penisola.

Apre la sezione cultura un’intervista ad Alessandro Gassmann, che ogni venerdì dal suo account Twitter incorona il green hero della settimana segnalato dal Kyoto Club. «Presto la mia popolarità a una causa in cui credo fortemente – dice l’attore – Non riesco a immaginare un problema più grande per l’umanità dei cambiamenti climatici». Segnaliamo, infine, anche un’intervista a Marco Scarponi, fratello del campione di ciclismo morto due anni fa per un incidente stradale mentre si allenava. La sua Fondazione insegna oggi ai ragazzi la mobilità sostenibile, a immaginare una città senza auto.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Sessant’anni fa la prima Marcia per la pace

Dal numero di settembreEra il 24 settembre 1961 quando Aldo Capitini organizzò l'appuntamento intorno al quale è cresciuto il movimento nonviolento italiano. Il nostro speciale con le voci dei protagonisti di ieri e di oggi: "Un mondo diverso è sempre possibile"

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

In Italia è boom di tartarughe marine

In queste settimane la schiusa delle uova deposte nei nidi, cui segue l'ingresso dei piccoli in mare. Legambiente stima che quest'anno siano oltre 10 mila quelli con passaporto italiano

Benessere animale, le associazioni: “Etichettatura senza modifiche tradisce i consumatori”

La certificazione volontaria che deve essere votata in Conferenza Stato-Regioni garantirebbe priorità di accesso a fondi Pac e Pnrr. Ma senza modifiche sarebbe solo l’ennesimo regalo agli allevamenti intensivi. L’allarme degli ambientalisti

“The denial”, lo spot di Fridays for Future in occasione del 24 settembre

Il prossimo sciopero globale del clima è annunciato da un video dal carattere metaforico. Negare la crisi climatica è come correre verso un muro
Ridimensiona font
Contrasto