Marine litter, Legambiente a Malta per Polytalk

Il convegno organizzato ogni anno da PlasticsEurope per fare il punto sull’impatto ambientale dei materiali plastici e individuare soluzioni al problema si terrà il 26 e il 27 aprile / Microplastiche inquinano i sedimenti a 2.000 metri in fondo al mare

Legambiente a Malta per Polytalk

Ci sarà anche Legambiente a PolyTalk, il convegno organizzato ogni anno da PlasticsEurope, la Federazione europea dei produttori di materie plastiche, per fare il punto sull’impatto ambientale dei materiali plastici e individuare soluzioni al problema. L’appuntamento quest’anno è a Malta il 26 e 27 aprile 2018 per affrontare uno degli aspetti più critici in termini di sostenibilità: il marine litter, ovvero la dispersione di rifiuti plastici nell’ambiente marino. Su questo tema si confronteranno rappresentanti dell’industria, ambientalisti, membri di organizzazioni internazionali governative e non, studiosi e ricercatori. Tante le personalità che hanno confermato la loro presenza al convegno il Commissario UE all’ambiente, Karmenu Vella, il presidente di PlasticsEurope e CEO di Versalis Daniele Ferrari, François Galgani dell’istituto francese IFREMER, il Prof. Richard Thompson dell’University of Plymouth (Regno Unito), Javier Goyeneche, Presidente e fondatore di Ecoalf (Spagna), e Karl-H. Foerster, direttore di PlasticsEurope.

Legambiente con il presidente Stefano Ciafani e il direttore generale Giorgio Zampetti parteciperà al panel del 26 pomeriggio: il titolo è “Shared Strategies for the Mediterranean region: issues and challenges”, ovvero “Strategie condivise per la regione Mediterranea: temi e sfide”.