domenica 29 Novembre 2020

Maggio 2019

Due certezze. La prima è che senza Unione Europea il nostro Paese sarebbe in una situazione ben peggiore rispetto a quella attuale, come scrive nel suo editoriale il presidente di Legambiente Stefano Ciafani. L’altra è che non è più possibile rimandare una grande alleanza continentale per un green new deal, l’unica soluzione per provare a vincere la triplice sfida – climatica, economica e sociale – che abbiamo di fronte. È questo, in estrema sintesi, il succo della storia di copertina del numero di maggio di Nuova Ecologia, che come immagine della cover sceglie il murales “The future is Europe” realizzato dall’artista Novedead a Bruxelles.

“L’Europa siamo noi” titola la rivista a poche settimane da una tornata elettorale cruciale per il destino dell’Unione. Da una parte le idee isolazioniste, oscurantiste e negazioniste promosse dai vari Trump, Putin e Bolsonaro, che tanto piacciono alle forze sovraniste. Dall’altra quelle di chi, al contrario, si ostina a credere nella necessità di una casa comune solidale, inclusiva, sostenibile e competitiva. Di questo parlano, intervistati dalla rivista di Legambiente, l’europarlamentare olandese Bas Eickout, candidato di punta per i Verdi alle elezioni, e il filosofo Mauro Ceruti.

Il mensile non nasconde tutto ciò che in Europa non funziona e non ha funzionato. Ma numeri alla mano, per restare sulle questioni ambientali, ricorda che direttive, procedure d’infrazione e condanne hanno dato al nostro Paese obiettivi e programmi per alzare gli standard di protezione.

All’interno del mensile anche l’inchiesta a valle dell’approvazione del decreto “Sblocca cantieri”, che spiana la strada ai subappalti e agli affidamenti diretti senza bandi di gara. E ancora allentamento dei controlli e norme più morbide per consentire alle aziende di ambire a un “cantiere al sole”. Il tutto per rimettere in moto grandi e piccole opere pubbliche del Paese.

L’altra inchiesta di Nuova Ecologia denuncia invece i rischi del 5G, la nuova tecnologia che ci renderà iperconnessi. In Italia, dopo un’asta milionaria per assegnare le radiofrequenze, sei città si preparano a testarla. Ma i dubbi della scienza sono moltissimi. E suggeriscono precauzione.

Trova spazio nel numero di maggio di Nuova Ecologia un’intervista a Luca Di Bartolomei, figlio dello storico capitano della As Roma, Agostino, sul tema della propaganda che ha portato all’approvazione della legittima difesa e sul perché «nessuna arma porterà un briciolo di sicurezza in più». E anche un’anticipazione dell’ultimo libro del neurobiologo vegetale di fama mondiale Stefano Mancuso“La nazione delle piante”. Segnaliamo infine l’avvio da questo numero di una collaborazione fra la testata e la casa editrice di fumetti Coconino Press. A inaugurare le danze, uno spassoso Manu Larcent.

 

 

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Messico, attivista ambientale sequestrato da 33 giorni

È Miguel Vasquez, trent'anni in difesa della natura, per bloccare le centrali idroelettriche. Presunti rapitori hanno fatto sparire ogni traccia

Al via la campagna “Compostabile, una scelta naturale” sul corretto smaltimento di biopolimeri

Vanno nell’umido insieme agli scarti di cucina, per essere trasformati in compost. BioTable e Legambiente per un’economia circolare

Le regioni con maggiori fragilità sociali sono anche quelle con più criticità ambientali

È quanto emerge dal rapporto "Territori civili. Indicatori, mappe e buone pratiche verso l’ecologia integrale" di Caritas e Legambiente che racconta il territorio italiano

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,148FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Messico, attivista ambientale sequestrato da 33 giorni

È Miguel Vasquez, trent'anni in difesa della natura, per bloccare le centrali idroelettriche. Presunti rapitori hanno fatto sparire ogni traccia

Al via la campagna “Compostabile, una scelta naturale” sul corretto smaltimento di biopolimeri

Vanno nell’umido insieme agli scarti di cucina, per essere trasformati in compost. BioTable e Legambiente per un’economia circolare

Le regioni con maggiori fragilità sociali sono anche quelle con più criticità ambientali

È quanto emerge dal rapporto "Territori civili. Indicatori, mappe e buone pratiche verso l’ecologia integrale" di Caritas e Legambiente che racconta il territorio italiano

Armi, secondo la Legge di Bilancio nel 2021 verranno spesi 6 miliardi di euro

Campagna Sbilanciamoci e Rete Italiana Pace e Disarmo: "Per noi è chiaro. Più sanità e istruzione, meno armamenti"

Alluvione a Crotone, “per l’emergenza climatica il tempo è scaduto”

Appello di Legambiente Calabria dopo l'ennessimo disastro ambientale nella città calabrese. La presidente Anna Parretta: "Indispensabile che la Regione Calabria affronti l’emergenza climatica a partire dai nodi irrisolti del dissesto idrogeologico, dell’abusivismo edilizio e delle scelte urbanistico-edilizie totalmente errate”