Macerata, Legambiente: “dire no a odio e violenza non può essere reato”

L’associazione ambientalista: “È un errore fermare la spinta democratica dei cittadini”. I promotori: “Sarà manifestazione pacifica”. La Cgil promuove iniziative in tutta Italia

Foto di manifestazione in favore dei migranti

“È un errore fermare la spinta democratica dei cittadini organizzati e dei singoli che domani scenderanno in piazza a Macerata per esprimere pubblicamente e collettivamente il dissenso contro atti liberticidi e criminali a partire da quelli che si sono consumati proprio nella città marchigiana. Per questo lanciamo un appello affinché da Macerata si alzi una voce forte e chiara sul rifiuto netto di ogni deriva fascista e razzista, e affinché le autorità competenti autorizzino questa manifestazione pacifica per dire basta ad ogni forma di paura, odio, razzismo, intolleranza e ogni possibile logica di muri che non fanno bene al Paese. Il diritto a manifestare è previsto dalla nostra Costituzione e vietarlo sarebbe un grave errore, perché scendere in piazza a manifestare contro atti di fascismo e razzismo non si può considerare un reato”. Questa la nota congiunta di Stefano Ciafani, direttore generale di Legambiente e Francesca Pulcini, presidente di Legambiente Marche che annunciano la partecipazione di Legambiente qualora la manifestazione venisse autorizzata.

CGIL, SABATO 10 GIORNATA DI MOBILITAZIONE ANTIFASCISTA

La Cgil, ha accolto l’invito del sindaco di Macerata a sospendere la manifestazione nella città marchigiana, ma – come ha spiegato martedì il segretario generale Susanna Camusso – “sabato dovrà essere comunque una giornata di democratica e civile mobilitazione antifascista”. 
In programma presidi, iniziative e momenti di discussione in tantissime città. I presidi e i sit-in saranno poi l’occasione anche per continuare a raccogliere le firme all’appello “Mai più fascismi”. Sul sito della Cgil vengono aggiornati in continuazione gli appuntamenti. Ecco la situazione a ieri sera. 

Link http://www.cgil.it/giornata_mobilitazione_antifascista/

 

MANIFESTAZIONE AUTORIZZATA. I PROMOTORI: “SARA’ PACIFICA”
E’ stata autorizzata la manifestazione prevista per domani a Macerata. Lo hanno annunciato i promotori dell’iniziativa lasciando la questura dove è ancora in corso il tavolo tecnico per mettere a punto i dettagli del piano di sicurezza. “L’intento era di fare una manifestazione pacifica per ribadire i valori dell’antifascismo e dell’antirazzismo, e così sarà” hanno detto i promotori. Il corteo dovrebbe partire dai giardini Diaz, fare il giro delle mura della città e tornare ai giardini.

Terzo aggiornamento ore 17,55 del 9 febbraio 2018
Secondo aggiornamento ore 17,00 del 9 febbraio 2018
Articolo pubblicato alle ore 15,20 del 9 febbraio 2018