giovedì 23 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Luglio 2017

Un tempo “morire di caldo” era un modo di dire, oggi a causa dei cambiamenti climatici è diventata un’espressione da prendere alla lettera. Per ogni incremento delle temperature di 4°C, la mortalità aumenta del 20,3%. Negli ultimi anni i decessi per cause respiratorie sono aumentati del 35,6%, quelli per cause circolatorie del 25%, per bronco pneumopatia cronica ostruttiva (Bpco) del 22,5%, per cause cerebrovascolari del 20,8% e per malattie ischemiche cardiache del 15,9%. A pagare dazio sono soprattutto gli over 65: nella sola estate del 2015, a causa delle ondate di calore, i decessi fra gli over 65 in 21 città italiane sono stati 2.655: il 13% del totale dei morti registrati nei tre mesi estivi nella stessa fascia d’età.

Sono le evidenze scientifiche dell’effetto serra presentate sul numero di luglio-agosto di “Nuova Ecologia” dalle epidemiologhe del Servizio sanitario della Regione Lazio Paola Michelozzi e Francesca de’ Donato. Gli effetti maggiori si osservano durante gli episodi di maggiore durata delle ondate di calore, oltre i 4-5 giorni, in cui si registrano incrementi della mortalità dalle due alle cinque volte più elevati rispetto ai giorni non a rischio. La frequenza e l’intensità di eventi estremi è destinata ad aumentare in futuro. Non a caso l’Organizzazione mondiale della Sanità ritiene che gli attesi effetti sulla salute umana a causa del global warming sono fra i più rilevanti problemi sanitari da affrontare nei prossimi decenni.

Sempre il mensile di Legambiente pubblica in esclusiva, in vista del primo “anniversario” delle terribili scosse di terremoto del 24 agosto 2016, le testimonianze di nove giovani imprenditori destinatari della raccolta fondi “La rinascita ha il cuore giovane”: Amelia Nibbi di Amatrice, Lorenzo Battistini di San Pellegrino di Norcia, Valentina Fausti di Norcia, Valentina Trenta di Arquata del Tronto, Federica Di Luca di San Ginesio, Michele Serafini di Macerata, Alessandro Petrucci di Arquata del Tronto, Lucia Paciaroni di Fermo, Federica Angelucci di Arquata del Tronto. Il titolo del reportage, “Un anno di resistenza” sintetizza le storie di chi fra perseveranza e ostacoli, progettualità e paura, cerca in tutti i modi di ripartire. E di ricostruire un futuro possibile per le zone devastate dal sisma.

La storia di copertina di “Nuova Ecologia”, infine, è dedicata alla campagna #salvailsuolo: la raccolta firme per scuotere le istituzioni europee e fermare quel consumo di territorio che in Italia, secondo i dati Ispra, galoppa al ritmo di 3 metri quadrati al secondo. Completano la rivista un’inchiesta sulle estrazioni petrolifere in Val d’Agri, le reazioni negli Stati uniti alla scelta di Donald Trump di portare fuori gli Usa dall’accordo di Parigi sul clima e un servizio sulla nuova economia sostenibile legata alla coltivazione della canapa per usi industriali: dalle applicazioni in bioedilizia e nelle nanotecnologie a quelle nell’industria alimentare, con le storie di chi ha scelto di scommetterci.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Sessant’anni fa la prima Marcia per la pace

Dal numero di settembreEra il 24 settembre 1961 quando Aldo Capitini organizzò l'appuntamento intorno al quale è cresciuto il movimento nonviolento italiano. Il nostro speciale con le voci dei protagonisti di ieri e di oggi: "Un mondo diverso è sempre possibile"

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

In Italia è boom di tartarughe marine

In queste settimane la schiusa delle uova deposte nei nidi, cui segue l'ingresso dei piccoli in mare. Legambiente stima che quest'anno siano oltre 10 mila quelli con passaporto italiano

Benessere animale, le associazioni: “Etichettatura senza modifiche tradisce i consumatori”

La certificazione volontaria che deve essere votata in Conferenza Stato-Regioni garantirebbe priorità di accesso a fondi Pac e Pnrr. Ma senza modifiche sarebbe solo l’ennesimo regalo agli allevamenti intensivi. L’allarme degli ambientalisti

“The denial”, lo spot di Fridays for Future in occasione del 24 settembre

Il prossimo sciopero globale del clima è annunciato da un video dal carattere metaforico. Negare la crisi climatica è come correre verso un muro
Ridimensiona font
Contrasto