sabato 23 Ottobre 2021

Acquista

Login

Registrati

L’inadempienza dell’Italia sullo smog ci potrebbe costare circa 2 miliardi di euro

I dati nel report di Legambiente “Mal’aria 2021: I costi dell’immobilismo”. Per gli assessori regionali e gli organismi tecnici del bacino padano l’inquinamento atmosferico deve diventare una priorità nazionale

Dare vita a un confronto sull’inquinamento atmosferico: è la necessità su cui convergono Legambiente e gli assessori all’Ambiente delle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto che questa mattina si sono incontrati a Venezia, in occasione della scadenza di mid-term del progetto Life-PrepAir. Il confronto, che ha coinvolto i referenti nazionali e regionali dell’associazione ambientalista, arriva a pochi giorni dalla pubblicazione del dossier di Legambiente “Mal’aria 2021 edizione speciale – I costi dell’immobilismo” in cui si evidenziano i costi che l’inquinamento dell’aria delle città italiane – gran parte delle quali ricade proprio nell’area della Pianura Padana – potrebbe comportare per il Paese qualora non si agisca in maniera efficace e tempestiva per ridurre le emissioni inquinanti: una multa miliardaria per inadempienza da pagare alla Commissione europea stimata tra 1,5 e 2,3 miliardi di euro.

“Dall’incontro di oggi emerge l’utilità di avviare un confronto continuato sull’inquinamento dell’aria insieme alle Regioni del bacino padano  – dichiara il direttore generale di Legambiente, Giorgio Zampetti – con l’obiettivo comune di capire cosa non ha funzionato fino ad oggi, quali sono le misure efficaci messe in campo e cosa manca per risolvere l’emergenza smog in quest’area. A partire dalla necessità che quest’ultima diventi una priorità nazionale. Per questo, sollecitiamo il governo italiano affinché intervenga in maniera più incisiva con iniziative di supporto, ma anche di controllo e monitoraggio dell’efficacia delle misure previste dalle Regioni e dagli enti locali nella sfida decisiva che ci attende da qui ai prossimi anni. Intensificando gli sforzi, ma soprattutto concretizzando i risultati per migliorare la qualità dell’aria dei nostri territori”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Verso G20 di Roma e Cop25, Legambiente: Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

QualEnergia SETTEMBRE/OTTOBRE 2021

FOCUS KEY ENERGY 2021 Fiera internazionale del clima, rinnovabili, efficienza e mobilità; Rimini 26-29 ottobre RINNOVABILI CONTRO IL CARO BOLLETTE In vista della Cop26 accelerare sul contenimento...

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Verso G20 di Roma e Cop25, Legambiente: Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: "I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr"

Stadi e impianti sportivi in Italia, il 60% costruito prima del 1980

Dal mensile - In Italia ci sono circa centomila impianti sportivi, il 60% costruito prima del 1980. Riqualificarli, evitando nuovo cemento, è la tattica vincente. Per tutti

Giochi senza impatto

Dal mensile - I testimonial green prendono campo nello sport. E con “Ecoevents” anche le grandi manifestazioni diventeranno sostenibili
Ridimensiona font
Contrasto