martedì 18 Maggio 2021

Acquista

Login

Registrati

Life Floranet, iscrizioni aperte fino al 20 ottobre

Immagine di un Giaggiolo

Ami passeggiare tra i sentieri dell’Appennino abruzzese per ammirare le bellezze del paesaggio? Sei un attento osservatore? Ti incantano i colori dei fiori? Allora per partecipare al contest ‘Fiori Appenninici, bellezze in posa’ non devi fare altro che mettere a fuoco l’obiettivo della tua fotocamera e immortalare i più bei fiori che incontri durante le tue escursioni in montagna. È l’occasione offerta da Legambiente, promotore del contest nell’ambito del progetto europeo Life Floranet, cofinanziato dalla Commissione europea e che vede tra i partner il Parco nazionale della Majella (capofila), il Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e il Parco naturale Regionale Sirente Velino, insieme all’Università di Camerino (Macerata).

Le iscrizioni al contest fotografico sono aperte dallo scorso mese di maggio e sono già tanti i partecipanti in gara con i loro scatti. Il concorso resterà ancora aperto per meno di tre mesi, c’è tempo fino al prossimo 20 ottobre per effettuare l’iscrizione gratuita e inviare il materiale fotografico all’indirizzo lifefloranet@gmail.com. Ogni partecipante avrà la possibilità di inviare fino a tre foto: possibilmente in inquadratura orizzontale, in formato jpeg e 300 dpi, con indicazione del luogo dello scatto (per maggiori informazioni consulta il regolamento).

Le foto inviate saranno protagoniste di una mostra artistica mentre quelle dei vincitori, selezionate dalla giuria, andranno a comporre il calendario dell’anno 2020 del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise che sarà distribuito in tutta Italia. La seconda edizione del contest è dedicata al Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molisedopo il successo ottenuto il primo anno di “Bellezze in posa” che ha messo in luce le specie floristiche del parco della Majella nel 2019. Giglio rosso, Sigillo di Salomone, Fiordaliso vedovino, Primula orecchia d’orso, Stella alpina dell’Appennino, queste e tante altre le specie individuate e fotografate da studenti, fotografi, escursionisti e semplici appassionati tra i sentieri del parco nazionale della Majella. Anche la seconda edizione è aperta a tutti, l’unico requisito richiesto dal regolamento del contest è la maggiore età.

L’iniziativa è inserita tra le azioni del progetto Life Floranet che mira alla salvaguardia di sette specie vegetali dichiarate di interesse comunitario dall’Ue e a migliorarne l’habitat e la riproduzione: Cypripedium calceolus, Adonis distorta, Androsace mathildae, Iris marsica, Astragalus aquilanus, Klasea lycopifolia e Jacobaea vulgaris. Specie messe a rischio da diversi fattori, in primis la forte pressione turistica e la raccolta indiscriminata, senza contare pascolo e incendi boschivi. Al Parco naturale regionale Sirente Velino sarà dedicato il calendario del 2021 con la terza edizione del contest fotografico organizzato da Legambiente.

Articoli correlati

LOTTA ALL’AGROPIRATERIA E SICUREZZA ALIMENTARE

Il webinar su una riforma necessaria

Reggia di Caserta, i bambini coltivano gli orti didattici

I ragazzini dell’Istituto Calcara di Marcianise (Ce) hanno avviato le prime attività agricole grazie al progetto Horticultura della coop. Terra Felix. Appuntamento al 24 maggio

Leonardo DiCaprio ha promesso 43 milioni di dollari per il ripristino delle Galapagos

L'iniziativa è in collaborazione con l'organizzazione Re:Wild. L'obiettivo è la reintroduzione di 13 specie estinte nelle isole. Ma non solo

Seguici sui nostri Social

16,978FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Reggia di Caserta, i bambini coltivano gli orti didattici

I ragazzini dell’Istituto Calcara di Marcianise (Ce) hanno avviato le prime attività agricole grazie al progetto Horticultura della coop. Terra Felix. Appuntamento al 24 maggio

Clean beach tour, Piero Pelù e Legambiente in Toscana per liberare le spiagge dai rifiuti

Tappa a sorpresa a Marina di Alberese. Un centinaio di persone hanno partecipato alla pulizia nel Parco della Maremma, nel rispetto delle misure di sicurezza anti-Covid

Treni a idrogeno, perché non sono né pronti né verdi

Anche quando, dopo il 2040, l’idrogeno sarà prodotto solo da elettricità rinnovabile, occorreranno comunque il doppio di bacini idrici, di condotte idrauliche e pannelli solari per azionare gli elettrolizzatori e mettere in moto i locomotori

A Bologna, nel quartiere Pilastro, l’economia circolare è di casa

Il circolo di Legambiente L'Arboreto che è un rihub del progetto Ecco. Tante le iniziative: dalla stoviglioteca a noleggio al servizio di prestito librario a domicilio

International Day of Light, 7 scienziati che hanno rivoluzionato il mondo dell’energia

Il 16 maggio si celebra la Giornata internazionale della luce. Da Benjamin Franklin a Nikola Tesla, le persone che hanno illuminato il mondo  
Ridimensiona font
Contrasto