Nell’area del Vesuvio Legambiente pianta 300 alberi

L’intervento dell’associazione ambientalista alla vigilia dell’XI Congresso nazionale, in programma dal 22 al 24 novembre a Napoli al museo nazionale ferroviario di Pietrarsa / SPECIALE “IL TEMPO DEL CORAGGIO” / Festa dell’albero, oltre 500 iniziative di Legambiente

Alberi Vesuvio Legambiente

Nell’area del Vesuvio, dove nel 2017 un incendio ha distrutto diversi ettari di bosco, Legambiente ha messo a dimora oggi 300 alberi, tra lecci, querce, corbezzoli, frassini e pini domestici. L’intervento, effettuato nella Riserva forestale di protezione Tirone – Alto Vesuvio, è stato realizzato in collaborazione con l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, rappresentato per l’occasione dal presidente Agostino Casillo, con il Reparto Carabinieri per la Biodiversità di Caserta e grazie al contributo di tutti i cittadini che nel 2019 hanno scelto di diventare o continuare a essere soci sostenitori dell’associazione ambientalista.

Luogo e data di questa iniziativa non sono casuali. Oggi ricorre infatti la Festa dell’albero, mentre domani venerdì 22 novembre prende il via a Napoli l’XI Congresso nazionale dell’associazione con 833 delegati provenienti da tutta Italia e oltre 60 ospiti esterni del mondo istituzionale, politico, della green society, della ricerca e del terzo settore. L’evento di oggi, iniziativa di punta tra i 500 eventi organizzati da Legambiente per la Festa dell’albero, è stato proprio pensato per rappresentare un’ideale anteprima speciale legata al Congresso nazionale, il cui titolo è “Il tempo del coraggio” e che si terrà fino a domenica 24 novembre al museo nazionale ferroviario di Pietrarsa. All’inaugurazione, prevista per il 22 novembre alle 13, oltre al presidente nazionale di Legambiente Stefano Ciafani e ai rappresentanti dell’associazione, parteciperanno anche il presidente della Camera Roberto Fico, il ministro dell’Ambiente Sergio Costa e il sindaco di Portici Enzo Cuomo.