venerdì 24 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Le tartarughe tornano nella penisola sorrentina

foto Amp di Punta Campanella

Dopo l’incredibile nascita dello scorso settembre, quando una dozzina di piccole tartarughe erano state trovate sulla spiaggia di Meta di Sorrento, una Caretta caretta, nella notte tra mercoledì 15 e giovedì 16 luglio, è risalita sull’arenile della Baia di Recommone a Massa Lubrense, in piena Area marina protetta di Punta Campanella. Non trovando una superficie sabbiosa, è ritornata in mare.

L’evento, però, dimostra come le tartarughe stiano tornando nelle zone della costiera in cerca di luoghi dove far nascere i loro piccoli. Pochi giorni prima, infatti, c’era stato un altro tentativo non riuscito su di una piccola spiaggia di Erchie, nella costiera amalfitana. “È incredibile questo avviatamento- sottolinea Michele Giustiniani, presidente del Parco marino di Punta Campanella – Le cose stanno cambiando e migliorando. Fino a pochi anni fa sarebbe stato impensabile un evento del genere”.

Intanto, l’Area marina protetta di Punta Campanella è in costante contatto con il network che sta monitorando le spiagge lungo le coste campane, coordinato dalla stazione zoologica A. Dohrn. Quest’anno record di nidi per la regione: 13 già accertati e un altro in fase di verifica. Tutti in provincia di Salerno, dove arenili più grandi, meno antropizzati e soprattutto sabbiosi, favoriscono le nidificazioni. Ma un occhio particolare meritano anche le piccole spiagge sabbiose della penisola e della costiera che potrebbero nuovamente ospitare il lieto evento.

L’Amp Punta Campanella invita tutti a prestare attenzione alle tracce sulla sabbia (simili a quelle di un piccolo trattore) e, nel caso di avvistamento di una tartaruga sulla spiaggia, a mantenere le dovute distanze senza infastidirla con luci ed altro, e a contattare la Capitaneria di porto, il Parco marino e la stazione zoologica.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

SOSTIENI IL MENSILE 

Articoli correlati

Sessant’anni fa la prima Marcia per la pace

Dal numero di settembreEra il 24 settembre 1961 quando Aldo Capitini organizzò l'appuntamento intorno al quale è cresciuto il movimento nonviolento italiano. Il nostro speciale con le voci dei protagonisti di ieri e di oggi: "Un mondo diverso è sempre possibile"

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

In Italia è boom di tartarughe marine

In queste settimane la schiusa delle uova deposte nei nidi, cui segue l'ingresso dei piccoli in mare. Legambiente stima che quest'anno siano oltre 10 mila quelli con passaporto italiano

Benessere animale, le associazioni: “Etichettatura senza modifiche tradisce i consumatori”

La certificazione volontaria che deve essere votata in Conferenza Stato-Regioni garantirebbe priorità di accesso a fondi Pac e Pnrr. Ma senza modifiche sarebbe solo l’ennesimo regalo agli allevamenti intensivi. L’allarme degli ambientalisti

“The denial”, lo spot di Fridays for Future in occasione del 24 settembre

Il prossimo sciopero globale del clima è annunciato da un video dal carattere metaforico. Negare la crisi climatica è come correre verso un muro
Ridimensiona font
Contrasto