Le stelle nel cielo di marzo

Il pianeta Giove “sfiorerà” la Luna prossima all’ultimo quarto nella notte tra il 26 e il 27 marzo

foto del cielo di marzo 2019
La Vergine (SkyMap Pro, modificato dall’Autore)

A marzo alle 22, Allo Zenit le costellazioni dell’Orsa Maggiore, Gemelli, Leone, e Cancro. Volgiamoci a Nord, Dragone e Giraffa intorno all’Orsa Minore. Spostiamo lo sguardo verso Sud, e solo deboli stelle ai nostri occhi, che si potranno apprezzare solo nel cielo buio della campagna, con il lungo serpeggiare delle stelle dell’Idra, del Sestante, del Cratere e il Corvo.

A Ovest, l’Unicorno o Monoceros, il Cane Minore con la bella Procione, l’Auriga e il Perseo e stanno scomparendo all’orizzonte occidentale il Cane Maggiore con la luminosa Sirio, il grande Orione con le sue stelle brillanti, Ariete e il Toro dove transita, ancora visibile, il pianeta Marte, il Cefeo e i Pesci.. Ad Est (dove nella seconda parte della notte troviamo il luminoso Giove in Ofiuco e poco prima dell’alba Saturno nel Sagittario) si innalzano il Bifolco, la Chioma di Berenice e la Vergine. (per le carte http://divulgazione.uai.it).

La Vergine è la dea della Giustizia fuggita in cielo perché offesa dalla condotta dell’umanità così contraria alla giustizia ma anche Erigone, figlia di Icario, che dopo essere stata  sedotta e abbandonata dal dio Dioniso, scopre, guidata dal suo cane, Mera (che è Sirio del Cane Maggiore), il cadavere del padre per cui si impiccherà, ed è anche Persefone, colei che permette la fioritura primaverile delle piante e dell’arrivo del caldo, allontanando i rigori dell’inverno.

Abbiamo già incontrato i luminosi soli doppi di Spica (due grandi astri azzurri in strettissima orbita tra loro, 13.000 e 2.000 volte più luminosi del Sole) e di Porrima (due astri gemelli di taglia solare, tra loro in orbita molto ellittica in 170 anni), l’anziana gigante Vindemiatrix, la stella di tipo solare Zavijava, Minelava (Delta Virginis), anziana gigante rossa, 500 volte più luminosa e 50 volte più grande del nostro Sole a 200 anni luce dalla Terra e Heze (Zeta Virginis), un caldo sole bianco 2 volte più grande del nostro Sole con in orbita molto eccentrica a 4 miliardi di chilometri una piccola e fredda nana rossa a 75 anni luce dalla Terra. Oggi incontriamo Zaniah, 130 volte più luminosa del nostro Sole, una stella bianca subgigante con in orbita a 80 milioni di km un’altra stella bianca più calda e luminosa del nostro Sole (72 giorni per compiere una rivoluzione tra loro) e un terzo sole bianco a 1miliardo e mezzo di km di distanza che in 13 anni orbita intorno alla coppia principale. 250 anni luce dalla Terra.

Oggetto del mese: Congiunzione Luna-Giove. Il pianeta Giove “sfiorerà” la Luna prossima all’ultimo quarto nella notte tra il 26 e il 27 marzo. In Ofiuco, tra Sagittario e Scorpione, prossimi alla luminosa Antares. http://divulgazione.uai.it/index.php/Cielo_di_Marzo_2019

Luna e Giove nel cielo di marzo