sabato 23 Ottobre 2021

Acquista

Login

Registrati

Le soluzioni al digital divide nei piccoli Comuni rilanciano le aree interne

Una grande occasione per le giovani imprese innovative che operano tra le smart city e le smart land dei piccoli Comuni: scade il 30 luglio il bando dell’edizione 2021 del Premio Innovazione Amica dell’Ambiente

Nell’era dei gigabyte e dello smart working, i piccoli Comuni, quelli con meno di 5.000 abitanti, sono piccoli solo nella dimensione demografica ma sono al centro del governo del 55% del territorio nazionale. Questi Comuni non hanno solo necessità di colmare il digital divide, hanno bisogno anche di soluzioni innovative che riorganizzino servizi e risorse di cui sono ricchi per promuovere il nomadismo digitale che abbiamo praticato durante questa lunga emergenza sanitaria, per riabitare i luoghi in modo nuovo e con nuove energie.

È quello che si propone di fare Recreo, la piattaforma fiorentina nata da una start up universitaria premiata l’anno scorso che agevola il recupero di immobili e terreni delle aree rurali grazie a una mappatura open-source delle risorse abbandonate sviluppando un modello d’impresa innovativo, l’eCo-Living: strutture eco-sostenibili che offrono esperienze di coabitazione temporanea e di coprogettazione professionale a chi è interessato a sperimentare una vita in contatto con la natura.

Proprio di queste reti innovative hanno bisogno oggi le comunità dei piccoli Comuni per fare il salto di innovazione, lavorando sulle connessioni e le interdipendenze con i centri urbani per rompere l’isolamento reale e culturale, attivando nuove risorse e attività fondate sulla green economy, offrendo e attraendo nuova occupazione e nuovi residenti.

I piccoli Comuni possono tornare a essere spazi generativi di nuove socialità e nuove cittadinanze. Bisogna lavorare per l’attivazione di percorsi di protagonismo, attraverso i quali puntare a renderli luoghi che indicano la strada per vincere la sfida climatica e di sostenibilità sociale e ambientale.

Questo sarà dunque uno degli obiettivi della diciassettesima edizione del Premio Innovazione Amica dell’Ambiente, organizzato da Legambiente in partnership con Groupama Assicurazioni, che anche quest’anno vedrà una categoria dedicata alle “comunità in rete – dai piccoli Comuni alle Smart Cities”.

Il Premio è un riconoscimento all’innovazione green rivolto a start up, spin off universitari e aziendali, piccole medie imprese innovative a vocazione ambientale e sociale. Il nuovo bando del premio si scarica dal sito legambienteinnovazione.org, le candidature si chiudono il 30 luglio con la compilazione on line della scheda e l’invio del primo materiale di documentazione. Premiazione fissata a Dicembre.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Articoli correlati

Verso G20 di Roma e Cop25, Legambiente: Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

QualEnergia SETTEMBRE/OTTOBRE 2021

FOCUS KEY ENERGY 2021 Fiera internazionale del clima, rinnovabili, efficienza e mobilità; Rimini 26-29 ottobre RINNOVABILI CONTRO IL CARO BOLLETTE In vista della Cop26 accelerare sul contenimento...

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Verso G20 di Roma e Cop25, Legambiente: Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: "I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr"

Stadi e impianti sportivi in Italia, il 60% costruito prima del 1980

Dal mensile - In Italia ci sono circa centomila impianti sportivi, il 60% costruito prima del 1980. Riqualificarli, evitando nuovo cemento, è la tattica vincente. Per tutti

Giochi senza impatto

Dal mensile - I testimonial green prendono campo nello sport. E con “Ecoevents” anche le grandi manifestazioni diventeranno sostenibili
Ridimensiona font
Contrasto