martedì 30 Novembre 2021

Acquista

Login

Registrati

L’acqua ha le gocce contate

Nuova Ecologia Cover maggio 2018

Ben 2,1 miliardi di persone non hanno accesso ad acqua pulita e almeno 263 milioni di persone impiegano più di 30 minuti per trovare una fonte disponibile. Negli ultimi dieci anni l’utilizzo di acqua nel mondo è cresciuto di sei volte e a questi ritmi, entro il 2050, il consumo dovrebbe attestarsi intorno ai 5.500-6.000 km3 all’anno, con un aumento del 20-30%. Un volume di captazione insostenibile, a cui si accompagnano sprechi, speculazioni, dalla privatizzazione delle risorse idriche al water grabbing, e conflitti. Nuova Ecologia di maggio dedica la storia di copertina “L’acqua ha le gocce contate” al pianeta assetato. La Terra è in riserva, è l’allarme del rapporto mondiale delle Nazioni Unite sullo sviluppo delle risorse idriche, nonostante sia ricoperta al 70% di acqua. “Se non facciamo niente – ammonisce Audrey Azoulay, direttore generale dell’Unesco – circa cinque miliardi di persone vivranno in aree con scarso accesso all’acqua entro il 2050”. Anche perché i cambiamenti climatici accelerano processi come la siccità e la desertificazione.

Anche l’Italia soffre la sete. Il lago di Bracciano, ridotto a uno stagno per dissetare Roma durante l’estate 2017, è la fotografia del Paese. Lo scorso anno 2,6 milioni di famiglie hanno lamentato irregolarità nel servizio di erogazione dell’acqua, in Calabria e Sicilia un terzo delle famiglie è rimasto a secco. L’Italia paga malgoverno di alcuni enti locali e gli interessi dei privati, orientati più al profitto che alla manutenzione delle infrastrutture. Tutto l’opposto di quanto avevano chiesto 27 milioni di cittadini con il referendum nel 2011.

Un’intervista esclusiva a Giovanni Soldini chiude lo speciale di Nuova Ecologia dedicato alle campagne di Legambiente in difesa del mare. Il velista italiano, recordman mondiale delle regate in solitaria, e testimonial della campagna “Tartalove” per la tutela delle tartarughe marine, denuncia la quantità di rifiuti in mare: “Negli ultimi 30 anni l’oceano si è trasformato, sommerso dai rifiuti. Ci sono navi che perdono addirittura container”.

Sul numero di maggio del mensile di Legambiente anche un’inchiesta sui traffici illegali di fanghi tossici. Nel 2014 una nube velenosa sprigionata da un impianto di trattamento a Ca’ Emo (Ro) ha ucciso quattro persone. Un rapporto della polizia giudiziaria ha dato origine a inchieste su traffici e connivenze, non solo in Veneto. Nuova Ecologia dà voce a Francinara Baré, presidentessa del Coordinamento delle organizzazioni indigene dell’Amazzonia e a Vicky Tauli-Corpuz, capo della comunità Kankanaey Igorot delle Filippine e special rapporteur dell’Onu. Due donne che portano avanti la lotta dei popoli indigeni contro il saccheggio dell’ambiente e in difesa dei diritti umani. Proprio come Marielle Franco, assassinata con cinque colpi di pistola mercoledì 14 marzo a Rio de Janeiro.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

LA LOTTA È SPERANZA. PRESENTAZIONE DI NUOVA ECOLOGIA DI DICEMBRE

DALLE 15:00. Introduce e modera Francesco Loiacono, direttore di Nuova Ecologia, intervengono: Mauro Albrizio, ufficio europeo di Legambiente, Tiziana Guerrisi, fondatrice Next New Media, Grazia Forino, attivista e volontaria del progetto Youth4Climate, Antonio Nicoletti, responsabile aree protette e biodiversità di Legambiente, e i giornalisti di Nuova Ecologia Fabio Dessì, Rocco Bellantone, Giulia Assogna. Durante la presentazione Gianlorenzo Ingrami realizza delle vignette in diretta

“La lotta è speranza”, il numero di dicembre de La Nuova Ecologia

La sfida della crisi climatica post Glasgow, le 100 notizie verdi del 2021, l’intervista allo scrittore Paolo Cognetti, l’inchiesta sui Parchi a 30 anni dalla legge quadro che istituì le aree protette in Italia e molto altro. La presentazione oggi alle ore 15.00 sul sito e sui canali social

Inquinamento fiumi in Campania, sequestrati beni per 78 milioni alla società Gesesa

Le indagini hanno rilevato la presenza diffusa di scarichi diretti dalle fogne dei Comuni di Benevento e della provincia nel Calore e nel Sabato

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Economia circolare, 200 cittadini attivi in tutta Italia per il progetto “New Life”

Sostenuto da Crédit Agricole Italia e Legambiente, è volto alla riqualificazione urbana ma comprende anche tutorial con consigli per stili di vita sostenibili, dalla cucina degli scarti alla cosmesi naturale

FORUM QUALENERGIA SICILIA

Dalle 9.30 Forum Qualenergia Sicilia in diretta da Palermo. Un’occasione per confrontarsi con il mondo delle rinnovabili, per collaborare nella costruzione di un quadro normativo e di strumenti e azioni finalizzate a supportare il capitale tecnologico e umano necessario allo sviluppo sostenibile dell’isola.

FORUM ECONOMIA CIRCOLARE TOSCANA

Dalle 9,00 la sesta edizione dell'Ecoforum Toscana. L'esperienza virtuosa di Prato circular city che ha come obiettivo l'accelerazione nella transizione ecologica della città. Innovazione e sostenibilità nella mission dei gestori, in attesa del nuovo Prb. Il racconto dai distretti (cartario, tessile, lapideo, vitivinicolo), le politiche per la riduzione degli sprechi, la gestione dei rifiuti urbani e l’analisi dei flussi sugli speciali

Mediateca delle Terre, un archivio per la cultura contadina

Crocevia inaugura a Roma l’Archivio e Mediateca delle Terre: oltre mezzo secolo di storia contadina in duemila filmati, fotografie, diapositive, libri e riviste da tutto il mondo

Agroecologia, la pastora Assunta Valente premiata ambasciatrice del territorio da Legambiente

Il riconoscimento in occasione del III Forum nazionale dell'Agroecologia Circolare di Legambiente. L'imprenditrice, che svolge la sua attività sulla montagna del frusinate al confine con il Parco d’Abruzzo Lazio e Molise, da tempo è vittima di atti intimidatori. L'appello della documentarista Anna Kauber: "Non lasciamola sola"
Ridimensiona font
Contrasto