venerdì, Ottobre 23, 2020

La nostra Europa. Unita, democratica, solidale

europa

Il 25 marzo sarà il sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, che istituirono la Comunità Economica Europea e diedero slancio al processo di integrazione. I capi di stato e di governo saranno tutti a Roma per celebrare la ricorrenza, mentre l’Unione europea rischia di implodere. Le politiche di austerità hanno prodotto disuguaglianze e insicurezza, di cui si giovano movimenti e partiti nazionalisti, reazionari e razzisti. Un patrimonio comune di conquiste e democrazia rischia di essere cancellato. Tornano le frontiere, i muri, i fili spinati, di cui le prime vittime sono i migranti.

Per salvare l’Europa bisogna cambiarla e rendere credibile un progetto di futuro comune. Per questo una larghissima coalizione sociale e politica si è messa insieme per organizzare tre giorni di mobilitazione dal 23 al 25 marzo, dimostrando che esiste un fronte ampio, unitario, radicalmente europeista. . Ha deciso di chiamarsi La nostra Europa. Unita, democratica, solidale.  Arriveranno delegazioni da molti paesi europei per partecipare ai dibattiti e alla manifestazione finale.

Il 23 e 24 marzo, dal pomeriggio alla tarda serata, l’università la Sapienza, dove verrà allestito il ‘villaggio’ de La nostra Europa, ospiterà forum tematici promossi dagli aderenti alla coalizione. Altri eventi si terranno in altri luoghi della città. Sono attesi autorevoli esponenti internazionali del mondo politico, sociale, intellettuale.

Il 25 marzo, mentre i capi di Stato e di Governo saranno riuniti in Campidoglio, un corteo partirà alle 11 da piazza Vittorio per raggiungere il Colosseo, dove confluirà anche la Marcia per l’Europa dei federalisti europei che partiranno da Bocca della Verità. Circonderanno il Colosseo con un mare di bandiere arcobaleno e di tutti i colori della democrazia, dei diritti, della solidarietà.

Le iniziative, gli aderenti alla coalizione, gli ospiti italiani e internazionali verranno resi noti in una conferenza stampa che si terrà a Roma, venerdì 17 marzo, alle 11, in Piazza San Silvestro dove gli organizzatori hanno promosso anche un flash mob.

info  www.lanostraeuropa.org

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Ciclo-Via Appenninica: 2 milioni di euro per la cartellonistica dell’itinerario

L'Appennino Bike Tour sarà inaugurato entro il 2021: un percorso in bici ben segnalato che unirà la Liguria alla Sicilia, valorizzando borghi, cultura e paesaggi italiani

Giappone, obiettivo emissioni zero entro il 2050

Lo annuncia il Primo Ministro Yoshihide Suga. Pressioni sulle aziende inquinanti, ora il futuro del Paese è in mano alle rinnovabili

Riforma Pac: un’ecotruffa scoraggiante firmata Ue

Il Parlamento Europeo e il Consiglio AgriFish con le loro posizioni sulla riforma della Politica Agricola Comune (PAC) hanno decretato una battuta di arresto del percorso di attuazione del Green Deal europeo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
20,879FollowersFollow

Gli ultimi articoli

Ciclo-Via Appenninica: 2 milioni di euro per la cartellonistica dell’itinerario

L'Appennino Bike Tour sarà inaugurato entro il 2021: un percorso in bici ben segnalato che unirà la Liguria alla Sicilia, valorizzando borghi, cultura e paesaggi italiani

Giappone, obiettivo emissioni zero entro il 2050

Lo annuncia il Primo Ministro Yoshihide Suga. Pressioni sulle aziende inquinanti, ora il futuro del Paese è in mano alle rinnovabili

Riforma Pac: un’ecotruffa scoraggiante firmata Ue

Il Parlamento Europeo e il Consiglio AgriFish con le loro posizioni sulla riforma della Politica Agricola Comune (PAC) hanno decretato una battuta di arresto del percorso di attuazione del Green Deal europeo.

In Italia 598 Comuni rifiuti free, in crescita quelli del Sud

Legambiente premia i Comuni Ricicloni 2020. Il Nord Est guida la graduatoria grazie a porta a porta e tariffazione puntuale, con Veneto e Trentino Alto Adige le regioni più virtuose. In risalita il Meridione, mentre resta stabile l'andamento del Centro. I risultati dell'indagine

Recovery plan, “Un investimento per il futuro dei nostri figli”

Il sottosegretario del ministero dell’Ambiente Roberto Morassut indica la direzione prevista per i fondi in arrivo dalla Commissione europea. Tra le priorità gli impianti per la rigenerazione dei rifiuti, una maggiore applicazione del Gpp e l’emanazione di nuovi decreti End of waste