giovedì 16 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

La carica degli Nbt

Nbt I nuovi ogm

La nostra agricoltura, la più ricca per varietà, qualità e per tipicità dei suoi prodotti, oltre ai parassiti e alle malattie che si evolvono deve affrontare una nuova minaccia: il mercato. Un esiguo gruppo di grandi aziende, che si divide oltre il 70% del mercato mondiale delle sementi, infatti, ha messo a punto nei suoi centri di ricerca, nuove tecniche di ingegneria genetica in grado di intervenire sul dna di una pianta attivando processi equiparabili a quelli presenti in natura. Sono le Nbt, New breeding tecniques. A garantire introiti faraonici alle multinazionali, intervengono naturalmente i brevetti industriali.
Il documentario di Danilo Licciardello, Nbt: I nuovi ogm, presentato in anteprima assoluta a Roma, nel corso del Green movie film fest, fotografa la situazione. Raccogliendo le testimonianze di movimenti contadini organizzati e parte del mondo scientifico emerge la convinzione che le Nbt non sono altro che ogm mascherati e che nelle campagne europee si possa profilare il rischio di una produzione agricola schiava dei brevetti e costretta alla monocoltura intensiva per sopravvivere.
Se Banking Nature firmato dai registi Sandrine Feydel e Denis Delestrac rimane uno tra i film che per primi hanno indagato sulla commercializzazione del mondo naturale, va sottolineato come il lavoro di Licciardiello abbia il merito di uscire in sala, in maniera estremamente tempestiva: all’indomani della sentenza del 25 luglio scorso con cui la Corte di giustizia europea ha ricondotto le varietà ottenute con le Nbt nella stessa normativa che regola gli ogm. Un “istant film” che per ora sembra garantire il lieto fine. l

Marino Midena
Studioso di tematiche giuridiche agraristiche-ambientali. come giornalista collabora con diverse testate. lavora in uffici stampa e ha condotto trasmissioni radio e tv. Ha insegnato “Diritto e legislazione dello spettacolo” presso il Conservatorio di Musica “V. Bellini” di Palermo ed è il direttore artistico del Green Movie Film Fest.

Articoli correlati

Alle isole Far Øer uccisi in un solo giorno quasi 1.500 delfini

La mattanza risale al 12 settembre in occasione della "Grindadráp", la tradizionale caccia ai cetacei. La denuncia dell'organizzazione Sea Shepherd: "La caccia ai delfini deve cessare completamente"

I Comuni al centro della pianificazione urbana nella sfida all’emergenza climatica

Se ne parla il 17 settembre a Campi Bisenzio a un convegno organizzato da Legambiente nell'ambito del Festival dell'Economia Civile

Venezia78, il premio Green Drop Award al film “Il Buco” di Michelangelo Frammartino

A premiare le produttrici Piera Boccacciaro e Chiara Cerretini è stato Lino Banfi, che ha ricevuto la Goccia Blu insieme a Ronn Moss

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

I Comuni al centro della pianificazione urbana nella sfida all’emergenza climatica

Se ne parla il 17 settembre a Campi Bisenzio a un convegno organizzato da Legambiente nell'ambito del Festival dell'Economia Civile

Venezia78, il premio Green Drop Award al film “Il Buco” di Michelangelo Frammartino

A premiare le produttrici Piera Boccacciaro e Chiara Cerretini è stato Lino Banfi, che ha ricevuto la Goccia Blu insieme a Ronn Moss

Maxiprocesso Eternitbis, appuntamento il 19 settembre al Parco Eternot

A porte chiuse il processo con le voci dei testimoni a Novara. La comunità monferrina si ritrova e partecipa alla lotta per la giustizia

Giretto d’Italia 2021, al via l’undicesima edizione della gara per la mobilità sostenibile

Casa-lavoro in bici o mezzi di micromobilità elettrica: sfida al maggior numero di spostamenti sostenibili. Al vincitore un weekend per due

Urban experience, nuovi paradigmi fra naturale e digitale

di Carlo Infante - Dal 14 al 20 settembre, a Roma, si svolge “Performing Media!” con walkabout, performance, installazioni e videoproiezioni nomadi
Ridimensiona font
Contrasto