venerdì, Ottobre 30, 2020

In Italia quasi un bambino su tre a rischio povertà

Un bambino fotografato di spalle

In Italia quasi un terzo dei bambini e degli adolescenti è a rischio povertà ed esclusione sociale. Di questi la maggior parte vivono al Sud. A dirlo è il Rapporto ‘I diritti dell’infanzia e dell’Adolescenza in Italia. I dati regione per regione 2018’ realizzato dal Gruppo di lavoro Crc per la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. 

In totale, sono 2.156.000 i bambini e ragazzi che oggi in Italia vivono in condizioni di povertà relativa, vale a dire più di un minorenne su 5. Come detto, la situazione più critica si registra nelle regioni meridionali, soprattutto in Sicilia (56%), Calabria (49%), Campania (47%) e Puglia (43%). Situazione diametralmente opposta in Friuli ed Emilia Romagna (circa 1 bambino su 7, ovvero rispettivamente il 14,9% e il 15,8%), poi Veneto (17,5%) e Umbria (20%).

Altro dato interessante riguarda il fatto che l’Italia è il secondo Paese più vecchio del mondo, caratterizzato da bassa natalità in quasi tutte le regioni, con livelli preoccupanti in Liguria e Sardegna, dove nascono 6 bambini ogni mille abitanti (6,1). Bolzano invece stacca di 3,5 punti la media italiana (10,2 vs 7,6).

Per ciò che concerne la scuola, la percentuale di posti disponibili nei servizi educativi per l’infanzia rispetto alla popolazione sotto i tre anni si colloca sotto la media nazionale (22,8%) in tutte le regioni meridionali, in particolare in Campania (6,4%), Calabria (8,7%) e Sicilia (9,9%) mentre la Sardegna si distingue in positivo con il 27,9%.

Riguardo gli immigrati, nel 2018 sono stati censiti nel sistema di accoglienza 12.457 minori stranieri non accompagnati, in netta diminuzione rispetto al 2017 quando erano stati oltre 18mila). Si stima inoltre che quasi 5mila minori (4.981) siano arrivati in Italia e subito spariti. Oltre 5mila (il 42%) sono presenti in Sicilia, seguita da Lombardia (7,8%), Emilia Romagna e Lazio (6,8%), Calabria e Friuli (6 e 5%).

Infine, la mortalità infantile varia di molto tra il Nord (Friuli Venezia Giulia al 2,1 per mille e Piemonte 1,6 per mille) e il Sud (Basilicata 3,6 per mille, Calabria 4,7 e Sicilia 4,1) con una media nazionale che si attesta al 2,8 per mille.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Senato approva norme plastica monouso, Legambiente: “Bene, ora la legge Salvamare”

Una nuova grande vittoria per l'associazione. Bisogna però consentire ai pescatori di fare la loro parte e di riportare a terra i rifiuti pescati accidentalmente

Qualità dell’aria, ecco tutti i fattori in gioco

Emissione, concentrazione, PM10, gas inquinanti. Un'attenta analisi sulle tante facce dell'inquinamento atmosferico

Troppe macchine per strada, Parigi elimina i parcheggi di superficie

I garage sotterranei costeranno meno. Il vicesindaco: "Rimuoveremo circa la metà degli stalli di sosta, perché il suolo pubblico va usato in modi migliori"   ...

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
20,919FollowersFollow

Gli ultimi articoli

Senato approva norme plastica monouso, Legambiente: “Bene, ora la legge Salvamare”

Una nuova grande vittoria per l'associazione. Bisogna però consentire ai pescatori di fare la loro parte e di riportare a terra i rifiuti pescati accidentalmente

Qualità dell’aria, ecco tutti i fattori in gioco

Emissione, concentrazione, PM10, gas inquinanti. Un'attenta analisi sulle tante facce dell'inquinamento atmosferico

Troppe macchine per strada, Parigi elimina i parcheggi di superficie

I garage sotterranei costeranno meno. Il vicesindaco: "Rimuoveremo circa la metà degli stalli di sosta, perché il suolo pubblico va usato in modi migliori"   ...

Grazie Marcello, maestro dell’ambientalismo scientifico

Ci ha lasciato Marcello Buiatti. Era uno scienziato rigoroso ed un ironico comunicatore, legato alle sue radici, politicamente sempre schierato ed impegnato Non è una...

Plastiche biodegradabili e compostabili, approvata nuova misura in Senato

Sostituiranno la plastica per i contenitori monouso che entrano in contatto con gli alimenti. Soddisfatto il ministro dell'Ambiente Costa: "Una misura ambientale importante, maggiori...