Ispra: confermato il disaccoppiamento tra emissioni e crescita

Nel secondo trimestre 2018 la stima tendenziale delle emissioni prevede un leggero aumento rispetto all’anno precedente, a fronte di una maggiore crescita del PIL

emissioni

Ispra pubblica i nuovi dati sulle emissioni climalteranti in Italia e sottolinea il disaccoppiamento fra crescita economica e aumento della CO2. “Nel secondo trimestre del 2018 – spiega l’istituto – la stima tendenziale delle emissioni dei gas serra prevede un leggero aumento rispetto all’anno precedente, pari allo 0,2% a fronte di una maggiore crescita del PIL (1,1%). Si conferma quindi il disaccoppiamento tra l’andamento delle emissioni e la tendenza dell’indice economico, seppur di modeste dimensioni”.

L’aumento segnalato è principalmente dovuto ai settori dei trasporti (1,3%), per un maggior consumo di gasolio per il trasporto su strada (2,8%) e del riscaldamento (3,1%). La produzione di energia registra, invece, una riduzione (-2,1%) dovuta prevalentemente alla sostituzione del carbone con il gas naturale.