Da aprile iniziano le escursioni nell’isola-carcere di Gorgona

Le visite sono organizzate dal Parco nazionale Arcipelago Toscano. Un’esperienza unica tra pini marittimi, una ricca biodiversità e tante testimonianze storiche

Gorgona isola

Partiranno dal 6 aprile le visite organizzate dal Parco nazionale Arcipelago Toscano a Gorgona, in provincia di Livorno. Si tratta dell’unica isola-carcere italiana, nonché la più piccola e settentrionale delle isole dell’Arcipelago toscano.

Selvaggia e impervia, caratterizzata da una folta macchia mediterranea, da pini marittimi, da una ricca biodiversità e da tante testimonianze storiche, Gorgona ha pochissimi residenti ufficiali e un solo abitante effettivo, oltre alla presenza dei detenuti e del personale penitenziario.

Dopo la recente riattivazione del collegamento marittimo tra Livorno e Gorgona ad opera della società Toremar, il Parco ha potuto programmare e organizzare visite guidate sull’isola con partenza da Livorno. Oggi le visite sono possibili, seppure contingentate, in accordo con l’Amministrazione penitenziaria. L’itinerario dell’escursione si sviluppa lungo circa 7 km, con un dislivello totale in salita di circa 300 metri. Un’occasione da non perdere per conoscere uno dei luoghi probabilmente meno conosciuti d’Italia.