lunedì 21 Giugno 2021

Acquista

Login

Registrati

#iorestoacasa “green” con Legambiente: un nuovo sito ricco di letture, approfondimenti, canzoni e film

La scuola che respira di Stefano Mancuso

L’emergenza Coronavirus ci porta a fare i conti anche con il tempo. Ore da passare a casa tra smart working, figli da aiutare per le lezioni on line o per i compiti, ma questa inaspettata quantità di tempo può anche essere un’occasione per riscoprire se stessi, per giocare e stare più vicino ai propri figli, per dedicarsi ai propri hobby anche all’interno delle mura domestiche, o rispolverare vecchi interessi che fino ad oggi, proprio per mancanza di ore libere, erano stati messi da parte.

Ecco allora che Legambiente lancia iorestoacasa.legambiente.it, un sito web che raccoglie letture, approfondimenti, dossier e dirette web di eventi nazionali realizzati dall’associazione ambientalista, ma anche buone pratiche, giochi per bambini, curiosità che spaziano da frutta e ortaggi di stagione alle ricette culinarie come l’E-book Campania Terra dei Cuochi.

E poi non possono mancare le grandi inchieste ambientali realizzate da Nuova Ecologia – come C’erano una volta i ghiacciai, Post Sisma dalla parte di chi resiste, Mal D’Africa –  e per gli amanti di musica e film c’è anche una ricca playlist di canzoni green e film. Da “A Hard Rain’s A-Gonna Fall” di Bob Dylan a “Mother Nature’s Son” dei Beatles a “Picnic all’inferno” di Piero Pelù.

Per la sezione ecocineforum, iorestoacasa.legambiente.it raccoglie documentari e film d’animazione e in più una selezione di video naturalistici, realizzati nell’ambito di progetti Life che vede impegnata anche l’associazione ambientalista, come quello dedicato alla Scarpetta di Venere. Tra le altre clip caricate sul portale: “Droni per la vigilanza ambientale”, “#ChangeClimateChange, cambiamo il cambiamento climatico!”, e poi la “Canzone circolare” di Elio e le Storie Tese.

Legambiente aderisce, così, alla campagna #Iorestoacasa nata per sensibilizzare tutti i cittadini a restare responsabilmente a casa, chiedendo loro di rispettare quanto previsto dal decreto per limitare la diffusione del contagio da coronavirus. Una campagna che ha visto in prima linea in questi giorni tantissimi artisti, uomini e donne del mondo dello spettacolo, della cultura, della scienza, del giornalismo e alla quale si unisce anche Legambiente dando il suo contributo con iorestoacasa.legambiente.it. L’iniziativa in questione è stata pensata proprio per offrire a tutti uno strumento smart e gratuito dove trovare contenuti e curiosità che hanno al centro l’ambiente, la sostenibilità e l’attenzione per il nostro Pianeta rendendo piacevole il tempo da trascorrere a casa.

In homepage sul sito il messaggio del Presidente nazionale di Legambiente Stefano Ciafani che sottolinea quanto la situazione sia difficile per il Paese, ma anche per chi “come noi è abituato a lavorare ogni giorno, a servizio del prossimo, con i cittadini, le associazioni, le istituzioni, le imprese, con un corpo a corpo continuo, per cambiare in meglio il Paese. Ma come sempre è successo nella storia della nostra associazione – dagli interventi fatti in emergenza per aiutare le persone o recuperare le opere d’arte dopo un terremoto o un’alluvione o per ripulire il litorale dagli idrocarburi sversati in mare – anche questa volta non stiamo fermi”. I volontari di Legambiente in diverse città stanno dando una mano alle amministrazioni, alla polizia municipale, alla protezione civile, stanno aiutando chi non può andare a fare la spesa. Inoltre per rendere meno pesanti le giornate da trascorrere a casa, l’associazione ambientalista ha pensato a questo portale iorestoacasa.legambiente.it, mentre l’editoriale La Nuova Ecologia ha messo a disposizione gratuitamente la versione on line del mensile di Legambiente e del bimestrale QualEnergia, aderendo alla campagna di Solidarietà digitale del Ministero per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione.

iorestoacasa.legambiente.it  verrà aggiornato di giorno in giorno e chi vorrà potrà arricchirlo inviandoci il proprio contributo, suggerimenti o contenuti.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER  

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Traffico illecito di rifiuti: 29 arresti in Calabria

Custodia cautelare in carcere per quindici degli indagati, domiciliari per gli altri. L'operazione diretta e coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro

Capraia, conclusa la bonifica dell’amianto

La prima fu promossa nel 2012 e sanò oltre 12 tonnellate di manufatti . Questa volta sono più di 13 quelle rimosse

La siccità rischia di essere “la prossima pandemia”

Ad affermarlo è l'Onu in un nuovo report. Almeno 1,5 miliardi di persone sono state direttamente colpite in questo secolo con un costo stimato di 124 miliardi di dollari

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Capraia, conclusa la bonifica dell’amianto

La prima fu promossa nel 2012 e sanò oltre 12 tonnellate di manufatti . Questa volta sono più di 13 quelle rimosse

“Tra le pagine del mare”, il concorso letterario che racconta le località costiere italiane

L'iniziativa è organizzata dall’Osservatorio Paesaggi Costieri Italiani di Legambiente, in collaborazione con Primiceri Editore. Saranno selezionati brevi racconti inediti, ambientati nei centri del nostro Paese affacciati sul mare

Dal 18 al 27 giugno il Decrescita Felice Bike Tour 2021

La manifestazione è alla sua sesta edizione. Un percorso di 300 km a tappe per amanti delle due ruote organizzato da Movimento per la Decrescita Felice e Altri Mondi Bike Tour

Roma, il Festival circolare alla Città dell’altra economia

Dal 16 al 18 giugno in mostra i protagonisti e le esperienze del progetto di educazione alla cittadinanza globale “Metti in circolo il cambiamento”. Spazio alle tredici idee vincitrici e alle esperienze di imprenditoria circolare

Sos tartarughe marine

Legambiente lancia un numero unico per raccogliere le segnalazioni di tracce o di piccoli di tartaruga sui litorali italiani. Un invito a mobilitarsi in modo semplice, inviando un messaggio whatsApp o un sms al 349 2100989
Ridimensiona font
Contrasto