domenica 5 Dicembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Insetti a rischio estinzione: quali conseguenze per la Terra?

una foto della mosca detta "Sputacchina"

Rischiano l’estinzione gli insetti di tutto il mondo. Uno scenario che, qualora dovesse concretizzarsi, porterebbe a un collasso degli ecosistemi della natura. A rivelarlo è un articolo scientifico pubblicato sulla rivista Biological Conservation, dal quale emerge che più del 40% degli insetti sono in declino e un terzo è in pericolo.

Il loro tasso di estinzione è otto volte più veloce di quello dei mammiferi, degli uccelli e dei rettili. Tutte le specie stanno diminuendo del 2,5% l’anno e, secondo le previsioni, potrebbero scomparire entro un secolo. 

La Terra è all’inizio di una sesta estinzione di massa della sua storia, con enormi perdite già segnalate in animali più grandi. Ma gli insetti sono di gran lunga gli animali più diversi e abbondanti nel nostro pianeta, al punto da superare l’umanità di 17 volte.

Secondo i ricercatori autori dell’articolo scientifico la loro scomparsa, come detto, sarebbe una perdita gravissima per la Terra. Gli insetti sono infatti essenziali per il corretto funzionamento di tutti gli ecosistemi, sono cibo per altre creature, impollinatori e “riciclatori” di nutrienti.

“A meno che non cambiamo i nostri modi di produrre cibo, gli insetti nel loro insieme percorreranno il sentiero dell’estinzione in pochi decenni”, scrivono i ricercatori. “Le ripercussioni che questo avrà per gli ecosistemi del pianeta sono a dir poco catastrofiche”.

Il report segnala che l’agricoltura intensiva è il principale motore del declino, in particolare l’uso massiccio di pesticidi. Ma anche l’urbanizzazione e il cambiamento climatico sono fattori importanti.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Anna Giordano è l’ambientalista dell’anno 2021

La “signora dei falchi” vince la consultazione online e riceve il riconoscimento promosso da Legambiente e Nuova Ecologia intitolato a Luisa Minazzi giunto alla sua quindicesima edizione

EcoForum Veneto

Dalle 9.15 la diretta di EcoForum Veneto

Rinnovabili, nel 2026 saranno il 95% delle nuove fonti energetiche installatate

Lo prevede il nuovo rapporto dell'Iea, l'Agenzia internazionale dell'energia. Oltre la metà di questa energia verde sarà coperta dal fotovoltaico. E già il 2021 si chiuderà con un record con 290 gigawatt di nuova potenza installata

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Primo Festival nazionale del riuso: incontri, laboratori e spettacoli

Dall'8 all'11 dicembre a Torino, un'occasione per approfondire i tanti aspetti di un tassello chiave per l'economia circolare

Transizione ecologica, con rinnovabili ed efficienza energetica 1,1 miliardi di risparmio in bolletta

I dati presentati al Forum QualEnergia 2021. Al 2030 previsti 170 mila nuovi posti di lavoro e 150 miliardi di investimenti. Legambiente: "Troppi ritardi ed ostacoli, serve un cambio di passo". Streaming del Forum l'1 e 2 dicembre sui siti dedicati / SCARICA LO STUDIO ELEMENS

FORUM QUALENERGIA 2021. LA DIRETTA

Dalle 10 in diretta streaming i lavori della prima giornata del Forum: “Le opportunità economiche tra PNRR e transizione energetica”

Forum QualEnergia 2021, appuntamento a Roma l’1 e 2 dicembre

A Roma Eventi in Piazza di Spagna due giornate di confronto e dibattito su "Le opportunità economiche tra PNRR e transizione energetica". Il programma dei lavori

Biologico, Coldiretti e Legambiente: “Approvare subito la legge alla Camera dei deputati”

Appello delle associazioni per portare a termine celermente l’iter di approvazione della norma, approvata dal Senato con un solo voto contrario e ancora ferma alla Camera
Ridimensiona font
Contrasto