giovedì 29 Luglio 2021

Acquista

Login

Registrati

Smog, a Torino indagati i vertici istituzionali

Per la Procura, Comune e Regione non hanno preso provvedimenti sufficienti per migliorare la qualità dell’aria e diminuire l’inquinamento

Il capoluogo piemontese risulta da anni una delle peggiori situazioni europee in quanto a qualità dell’aria e concentrazione di polveri sottili. Anche quest’anno, secondo il rapporto Mal’aria di Legambiente, la città si è aggiudicata la maglia nera con 98 giorni di sforamento dei limiti consentiti.

Ora l’ex presidente della Regione Sergio Chiamparino, l’attuale presidente Alberto Cirio, la sindaca Chiara Appendino e il suo predecessore Piero Fassino sono finiti al centro di un’inchiesta della Procura di Torino per “inquinamento ambientale”. Coinvolti anche gli assessori all’ambiente, Stefania Giannuzzi e Alberto Unia, Enzo Lavolta, Alberto Valmaggia e Matteo Marnati. Gli amministratori di Regione e Comune non avrebbero messo in campo provvedimenti insufficienti per migliorare le condizioni dell’inquinamento atmosferico in città, causa di gravi problemi di salute e peggioramento della qualità della vita. Il reato per il quale si procede nell’inchiesta (avviata nel 2017) è il 452 bis, un ecoreato in vigore dal maggio del 2015.

L’inchiesta era nata dopo l’esposto di un privato cittadino, l’avvocato Marino Careglio, membro del Comitato “Torino Respira”. La procura, all’epoca guidata da Armando Spataro, aveva affidato una consulenza ai carabinieri del Noe, a cui poi si sono aggiunte altre consulenze in merito.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Napoli, maxi operazione contro i datterari: 18 arresti

123 indagati, 245 capi di imputazione, 3mila euro di danno per metro quadrato, oltre 6 chilometri di costa devastata. Sono i numeri della vasta operazione portata a termine  dalla Procura di Torre Annunziata e dalla Capitaneria di Porto

Il naufragar m’è dolce in questo mare (di libri)

Dal mensile. Da Omero alla letteratura contemporanea del Nord Europa, dai romanzi di Melville alle poesie di Rimbaud. Un’immersione nelle profondità della letteratura

Un oceano in miniatura

Dal mensile. Il Mediterraneo è un distillato di tutte le sfide e le contraddizioni che ritroviamo su scala globale, dalle temperature medie sempre più calde all’invasione di specie aliene

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Napoli, maxi operazione contro i datterari: 18 arresti

123 indagati, 245 capi di imputazione, 3mila euro di danno per metro quadrato, oltre 6 chilometri di costa devastata. Sono i numeri della vasta operazione portata a termine  dalla Procura di Torre Annunziata e dalla Capitaneria di Porto

Il naufragar m’è dolce in questo mare (di libri)

Dal mensile. Da Omero alla letteratura contemporanea del Nord Europa, dai romanzi di Melville alle poesie di Rimbaud. Un’immersione nelle profondità della letteratura

Un oceano in miniatura

Dal mensile. Il Mediterraneo è un distillato di tutte le sfide e le contraddizioni che ritroviamo su scala globale, dalle temperature medie sempre più calde all’invasione di specie aliene

Roberto Danovaro: “Per vivere bene sul pianeta abbiamo bisogno dell’oceano sano”

Dal mensile. Professore di Biologia marina e presidente della Stazione zoologica “Anton Dohrn”, spiega perché è importante studiare i mari e quanto resta ancora da fare per tutelare quelli italiani

Scrigno d’acqua

Dal mensile. Biodiversità, cibo, energia, materie prime. I servizi ecosistemici che rendono possibile la vita sulla Terra possono nutrire l’economia del futuro. Se gli ecosistemi marini saranno ben tutelati
Ridimensiona font
Contrasto