lunedì 21 Giugno 2021

Acquista

Login

Registrati

Incendi in Sicilia, bruciata la Riserva naturale dello Zingaro

Triste bilancio per l’ultima domenica d’estate in Sicilia. Domenica 30 agosto, infatti, sono andati in fumo i boschi del Trapanese, tra Macari e San Vito Lo Capo, causando danni gravissimi alla costa siciliana. Colpita soprattutto la Riserva Orientata dello Zingaro, uno dei tesori naturali più preziosi dell’isola. Sono servite 24 ore di intervento dei vigili del fuoco e della protezione civile per domare le fiamme, con l’utilizzo di due canadair e tre elicotteri che hanno operato ininterrottamente per l’intera giornata.

L’incendio è scoppiato nella tarda serata di sabato a Macari. Le fiamme, alimentate dal vento di scirocco, sono arrivate poi alla Tonnara di San Vito Lo Capo, sulla costa, e si sono estese alla vicina riserva naturale dello Zingaro, che già nel 2012 era stata distrutta dalle fiamme. Colpita anche la zona di Scopello, poco distante dall’ingresso sud della Riserva, molto frequentato dai turisti per il mare cristallino, la tonnara del borgo e i faraglioni. L’area interessata è quella tra San Vito Lo Capo e Castellammare del golfo. L’unica zona che si è salvata è la prima caletta della riserva, la “Tonnarella del Luzzo”.

La riserva dello Zingaro non esiste più” commenta amaramente a La Repubblica il sindaco di San Vito Lo Capo, Giuseppe Peraino, che aggiunge: “Un incendio di tale portata non può essere che doloso. Più punti fuoco sono stati innescati contemporaneamente in zone differenti”. La Riserva, ora chiusa fino a data da destinarsi, è uno dei luoghi naturalistici più frequentati della Sicilia ed è stata la prima riserva naturale istituita nell’isola quarant’anni fa.

“Esprimo ferma condanna per queste continue stragi – afferma Nicola Rizzo, sindaco di Castellammare del Golfo – ed auspico che i criminali che compiono tali vili gesti possano essere individuati e condannati”.

Intanto Legambiente Palermo condanna l’atto doloso e annuncia sui profili social: “La riserva resterà lì, con tutto ciò che significa per noi: oggi significa che ci vorrà ancora più sforzo di quello messo in campo finora, che non toglieremo gli occhi di dosso a chi deve lavorare per la tutela del patrimonio naturalistico della nostra regione, che supporteremo le comunità colpite a denunciare, che Lo Zingaro e tutte le aree naturali bruciate questa notte le faremo rinascere insieme“.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Traffico illecito di rifiuti: 29 arresti in Calabria

Custodia cautelare in carcere per quindici degli indagati, domiciliari per gli altri. L'operazione diretta e coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro

Capraia, conclusa la bonifica dell’amianto

La prima fu promossa nel 2012 e sanò oltre 12 tonnellate di manufatti . Questa volta sono più di 13 quelle rimosse

La siccità rischia di essere “la prossima pandemia”

Ad affermarlo è l'Onu in un nuovo report. Almeno 1,5 miliardi di persone sono state direttamente colpite in questo secolo con un costo stimato di 124 miliardi di dollari

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Capraia, conclusa la bonifica dell’amianto

La prima fu promossa nel 2012 e sanò oltre 12 tonnellate di manufatti . Questa volta sono più di 13 quelle rimosse

“Tra le pagine del mare”, il concorso letterario che racconta le località costiere italiane

L'iniziativa è organizzata dall’Osservatorio Paesaggi Costieri Italiani di Legambiente, in collaborazione con Primiceri Editore. Saranno selezionati brevi racconti inediti, ambientati nei centri del nostro Paese affacciati sul mare

Dal 18 al 27 giugno il Decrescita Felice Bike Tour 2021

La manifestazione è alla sua sesta edizione. Un percorso di 300 km a tappe per amanti delle due ruote organizzato da Movimento per la Decrescita Felice e Altri Mondi Bike Tour

Roma, il Festival circolare alla Città dell’altra economia

Dal 16 al 18 giugno in mostra i protagonisti e le esperienze del progetto di educazione alla cittadinanza globale “Metti in circolo il cambiamento”. Spazio alle tredici idee vincitrici e alle esperienze di imprenditoria circolare

Sos tartarughe marine

Legambiente lancia un numero unico per raccogliere le segnalazioni di tracce o di piccoli di tartaruga sui litorali italiani. Un invito a mobilitarsi in modo semplice, inviando un messaggio whatsApp o un sms al 349 2100989
Ridimensiona font
Contrasto