Incendi boreali mai così in 10.000 anni

L'allarme lanciato da scienziato del Cnr. Oggi si apre la Settimana climatica Asia-Pacifico dal 2 al 6 settembre a Bangkok. Un eventoche precede il vertice sul clima del 23 settembre a New York e la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2-13 dicembre in Cile

 

Incendi “boreali” che devastano le foreste polmone verde del Pianeta, in Amazzonia o in Africa: “Da diecimila anni a quelle latitudini non ci sono notizie di eventi di questa portata”. A lanciare l’allarme è Antonello Provenzale, dirigente di ricerca del Cnr e direttore dell’istituto Geoscienze e georisorse del Cnr. Proprio oggi mentre si apre la Settimana climatica Asia-Pacifico dal 2 al 6 settembre a Bangkok. Un incontro che precede il vertice sul clima del 23 settembre a New York e la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2-13 dicembre in Cile. 

“Non è che andremo verso la catastrofe, il pianeta sopravvive ma sarà la nostra civiltà ad avere problemi seri: il cambiamento climatico però può essere motore di nuovo sviluppo, nella necessità di sviluppare nuove tecnologie sostenibili”. Lo scienziato ha spiegato che gli effetti del cambiamento climatico si stanno accelerando in questi ultimi anni, a preoccupare oltre a incendi boreali, siccità nel Mediterraneo, ritiro dei ghiacciai, anche altri aspetti non ancora attivi.

“Lo scongelamento del permafrost artico può immettere in atmosfera enormi quantità di metano, in gradi di amplificare ulteriormente il riscaldamento. Un altro problema è che l’anidride carbonica assorbita dagli oceani può acidificare l’acqua e mettere a repentaglio molti ecosistemi: diverse specie di coralli sono già perdute”, conclude l’esperto.