In Sardegna la Conferenza europea sulle foreste

L’appuntamento annuale della European state forest association, EustaFor, si terrà a Tempio Pausania il 15 e 16 maggio. Per la prima volta nel nostro Paese

immagine di una foresta in Sardegna

Le foreste mediterranee, l’esposizione agli effetti dei cambiamenti climatici come siccità e incendi, ma anche la capacità di mitigazione e adattamento. Sono i temi di “EustaFor”, la conferenza annuale della European state forest association in programma a Tempio Pausania, in Sardegna, il 15 e 16 maggio, in collaborazione con l’agenzia Forestas e l’Anarf, l’Associazione nazionale attività regionali forestali.

È la prima volta che la manifestazione si tiene in Italia “e noi – ha detto l’assessore regionale all’Ambiente, Donatella Spano – siamo molto orgogliosi che questa prima volta capiti proprio in Sardegna: sarà un momento nel quale decisori europei, esperti della Commissione europea, tecnici e accademici discuteranno le politiche forestali in Europa e le nuove sfide per le nostre foreste”.

Il meeting riunisce le compagnie forestali private e le agenzie nazionali pubbliche impegnate nella gestione forestale sostenibile dei boschi pubblici a cui aderiscono 22 Paesi dell’Unione Europea. “Forestas candida la Sardegna a luogo ideale per la discussione delle strategie forestali europee – ha commentato l’amministratore unico Giuseppe Pulina – sarà anche l’occasione per condividere con altre organizzazioni le best practice di processo e di prodotto, le innovazioni più efficaci, le esperienze di crescita, le opportunità di finanziamento”.

Martedì 15 i partecipanti potranno visitare diverse realtà forestali isolane, dalle sugherete alle pinete litoranee, ai rimboschimenti di conifere e latifoglie, con la presentazione da parte di personale specializzato degli obiettivi gestionali e delle criticità. Il 16 sarà invece dedicato ai convegni, a partire dalle 8.30 al teatro Carmine. Tra i relatori, il presidente di Eustafor, Per-Olof Wedin, il presidente di Anarf, Alberto Negro, l’europarlamentare Renato Soru, Alfonso Gutiérrez-Teira della direzione generale dello Sviluppo rurale della Commissione europea.