venerdì, Ottobre 23, 2020

In provincia di Lucca un nuovo impianto di cogenerazione

 Lucart

Un investimento di dieci milioni di euro per l’installazione di un nuovo impianto di cogenerazione ad alto rendimento nello storico stabilimento di Porcari, in provincia di Lucca. A effettuarlo è Lucart, azienda leader in Europa nella produzione di carta tissue, airlaid e carte monolucide per imballaggi flessibili.

Completamente sviluppato e prodotto in Italia, il progetto sarà realizzato in collaborazione con Baker Hughes che fornirà la propria tecnologia NovaLT12, 100% sviluppata e prodotta in Italia. La turbina a gas NovaLT12 che sarà installata a Porcari, è in grado di fornire una potenza di 12.5 MW, con un rendimento cogenerativo che può raggiungere fino all’85%. Rispetto alle turbine di vecchia generazione, NovaLT12 consente la riduzione delle emissioni di CO2 e degli ossidi di azoto (NOx) rispettivamente del 11% e del 40%.  Il nuovo impianto, inoltre, consentirà di sperimentare al meglio l’uso dell’idrogeno quando sarà disponibile e di altre fonti rinnovabili.

L’investimento di Porcari si colloca nell’ambito di una più ampia strategia industriale di Lucart, da sempre coerente con le logiche di tutela dell’impatto ambientale, e che ora guarda al Green Deal europeo come una nuova importante occasione per rilanciare un comparto essenziale come quello della carta, sfruttando le potenzialità della decarbonizzazione. Il nuovo impianto va infatti a completare il piano di rinnovamento energetico del Gruppo, la cui potenza complessiva autoprodotta negli stabilimenti italiani arriverà a raggiungere la soglia dei 32 MW.

Gli impianti di cogenerazione ad alto rendimento sono universalmente considerati come la migliore tecnologia disponibile per il settore cartario. Per produrre carta con le moderne tecnologie, infatti, è necessario un costante apporto sia di energia elettrica, durante le ore del giorno come di notte, sia di energia termica, da utilizzare in varie fasi del processo come l’asciugatura della carta o la disidratazione dei fanghi di cartiera e in attesa dello sviluppo di altre fonti rinnovabili il gas resta l’unica fonte energetica utilizzabile.

“Ora che Governo e Confindustria hanno finalmente trovato una strategia condivisa sugli indirizzi di politica industriale e sugli investimenti da mettere in campo affinché l’Italia sia protagonista nel panorama europeo, possiamo riprendere a investire nell’ottica di armonizzare sostenibilità e crescita industriale, come è sempre stato nel nostro DNA aziendale” – ha dichiarato Massimo Pasquini, ceo di Lucart. “L’annuncio di un piano per il Green New Deal, la transizione energetica e le misure concrete per la competitività delle filiere industriali ci consente infatti di guardare al futuro con più serenità, sicurezza e stabilità”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

SOSTIENI IL MENSILE 

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Ciclo-Via Appenninica: 2 milioni di euro per la cartellonistica dell’itinerario

L'Appennino Bike Tour sarà inaugurato entro il 2021: un percorso in bici ben segnalato che unirà la Liguria alla Sicilia, valorizzando borghi, cultura e paesaggi italiani

Giappone, obiettivo emissioni zero entro il 2050

Lo annuncia il Primo Ministro Yoshihide Suga. Pressioni sulle aziende inquinanti, ora il futuro del Paese è in mano alle rinnovabili

Riforma Pac: un’ecotruffa scoraggiante firmata Ue

Il Parlamento Europeo e il Consiglio AgriFish con le loro posizioni sulla riforma della Politica Agricola Comune (PAC) hanno decretato una battuta di arresto del percorso di attuazione del Green Deal europeo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
20,882FollowersFollow

Gli ultimi articoli

Ciclo-Via Appenninica: 2 milioni di euro per la cartellonistica dell’itinerario

L'Appennino Bike Tour sarà inaugurato entro il 2021: un percorso in bici ben segnalato che unirà la Liguria alla Sicilia, valorizzando borghi, cultura e paesaggi italiani

Giappone, obiettivo emissioni zero entro il 2050

Lo annuncia il Primo Ministro Yoshihide Suga. Pressioni sulle aziende inquinanti, ora il futuro del Paese è in mano alle rinnovabili

Riforma Pac: un’ecotruffa scoraggiante firmata Ue

Il Parlamento Europeo e il Consiglio AgriFish con le loro posizioni sulla riforma della Politica Agricola Comune (PAC) hanno decretato una battuta di arresto del percorso di attuazione del Green Deal europeo.

Aumentano i Comuni rifiuti free, in crescita anche al Sud

Legambiente premia i Comuni Ricicloni 2020. Il Nord Est guida la graduatoria grazie a porta a porta e tariffazione puntuale, con Veneto e Trentino Alto Adige le regioni più virtuose. In risalita il Meridione, mentre resta stabile l'andamento del Centro. I risultati dell'indagine

Recovery plan, “Un investimento per il futuro dei nostri figli”

Il sottosegretario del ministero dell’Ambiente Roberto Morassut indica la direzione prevista per i fondi in arrivo dalla Commissione europea. Tra le priorità gli impianti per la rigenerazione dei rifiuti, una maggiore applicazione del Gpp e l’emanazione di nuovi decreti End of waste