venerdì 22 Ottobre 2021

Acquista

Login

Registrati

Immersi nel blu

Editoriale del direttore Francesco Loiacono al numero di luglio-agosto di Nuova Ecologia

foto di Francesco Loiacono
Francesco Loiacono, direttore della Nuova Ecologia

Lo chiamiamo Terra ma il pianeta sul quale viviamo, visto dallo spazio, è una palla blu. L’immensa massa d’acqua che ricopre il 71% della sua superficie regola il clima, offre cibo a miliardi di persone e produce la metà dell’ossigeno che respiriamo. L’oceano, insomma, è vita. Eppure lo conosciamo pochissimo: l’uomo ha studiato più la superficie della Luna e di Marte che i fondali marini. Solo il 19% del fondo oceanico è mappato e ci sono vaste aree delle profondità e nelle regioni artiche e polari di cui non sappiamo assolutamente nulla.

È il momento di volgere lo sguardo verso il basso, verso gli abissi, per conoscere e curare l’oceano, al quale dedichiamo la storia di copertina di questo mese, in cui abbiamo coinvolto alcuni studiosi del mare. Uno sforzo di ricerca e approfondimento al quale siamo invitati dalle Nazioni Unite, che hanno dedicato il decennio 2021-2030 alle Scienze del mare per lo sviluppo sostenibile, con l’obiettivo di mobilitare comunità scientifica, governi, società civile e privati attorno a un programma di studio e innovazione tecnologica in linea con quanto previsto dall’obiettivo 14 dell’Agenda 2030: “Conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine per uno sviluppo sostenibile”. L’oceano che vogliamo è pulito, sano, predicibile, sicuro, sostenibile, trasparente, ispirazionale. Così recitano i sette “comandamenti” del Decennio, che ci esortano a identificare e rimuovere l’inquinamento.

Volgiamo lo sguardo verso il basso, verso gli abissi, per conoscere e curare l’oceano

Come fanno i tanti volontari impegnati nelle attività di citizen science. Sulle pagine della nostra rivista ne raccontiamo tante, questo mese diamo notizia della partenza di “Goletta verde” e “Goletta dei laghi”, le storiche campagne di Legambiente, e condividiamo i dati dell’ultima edizione di “Clean up the Med”, alla quale hanno partecipato migliaia di cittadini in 16 Paesi lungo le coste del Mediterraneo. Questa estate c’è una gran voglia di svago ma soprattutto di natura. Ricordiamoci di portare con noi – al mare, al lago o in montagna – qualche sacchetto per raccogliere i rifiuti che troveremo dispersi nell’ambiente, perché il senso civico non va mai in vacanza.
In queste settimane in molti di noi è vivo il ricordo dei “fatti di Genova”. In quei caldi giorni del luglio 2001 non perse la vita solo Carlo Giuliani. Come spiega Giovanni Mori, caporedattore de Il Secolo XIX e autore del libro Genova, vent’anni dopo, al nostro Fabio Dessì, ci fu una sospensione della democrazia e un fallimento di tutti i soggetti in campo. Quello dello Stato innazitutto, ma anche di quel movimento composto da così tanti giovani, gli stessi che oggi affollano da precari il mondo del lavoro. È bene non dimenticarlo quando pensiamo di costruire un mondo migliore.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Francesco Loiacono
Direttore La Nuova Ecologia. Giornalista ambientale autore di inchieste su dissesto idrogeologico, inquinamento industriale, bonifiche e amianto. Email: direttore@lanuovaecologia.it Twitter: @francloia

Articoli correlati

Cop26, fuga di documenti rivela che alcuni Stati cercano di alterare il rapporto Ipcc

Sotto accusa Giappone, Australia e Arabia Saudita, ma anche Brasile e Argentina. Secondo quanto scoperto da Greenpeace Uk, pubblicato dalla Bbc, alcuni Paesi stanno tentando di migliorare il Rapporto Ipcc per negare la necessità di interventi drastici contro il cambiamento climatico

Mobilità, l’88% degli italiani usa mezzi privati, cala il trasporto pubblico, riprende la sharing mobility

Il primo sondaggio di Ipsos per l'Osservatorio sugli stili di mobilità in Italiai. Le proposte di Legambiente al Ministro Giovannini: "città 15 minuti, trasporto pubblico elettrico, abbonamenti integrati a Tpl e sharing mobility"

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: "I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr"

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: "I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr"

Stadi e impianti sportivi in Italia, il 60% costruito prima del 1980

Dal mensile - In Italia ci sono circa centomila impianti sportivi, il 60% costruito prima del 1980. Riqualificarli, evitando nuovo cemento, è la tattica vincente. Per tutti

Giochi senza impatto

Dal mensile - I testimonial green prendono campo nello sport. E con “Ecoevents” anche le grandi manifestazioni diventeranno sostenibili

#EveryTrickCounts, il calcio in campo contro i cambiamenti climatici

Al via la campagna di Uefa e Commissione europea per sensibilizzare sull'importanza di piccoli gesti quotidiani per salvare il nostro pianeta dalla crisi climatica. Testimonial dello spot Luis Figo, Delphine ed Estelle Cascarino e Gianluigi Buffon / GIOCHI SENZA IMPATTO

Riciclo, in Italia raccolte 7 milioni di tonnellate di carta nel 2020

Di queste, 5 milioni sono state utilizzate nel mercato interno e le rimanenti 2 esportate. I dati del rapporto 2021 di Unirima, l’Unione nazionale imprese recupero e riciclo maceri
Ridimensiona font
Contrasto