sabato 27 Novembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Il Tribunale dell’Aia ordina a Shell di ridurre le emissioni del 45% entro il 2030

Il caso è stato guidato dalla filiale olandese di Friends of the Earth e sostenuto da gruppi ambientalisti e 17.000 cittadini. La difesa della compagnia: “le emissioni non provengono dalla sua sede ma dalle filiali in tutto il mondo”. L’avvocato di Milieudefensie: “Questa sentenza cambierà il mondo”

Il gigante petrolifero anglo-olandese Shell deve fare di più per combattere i cambiamenti climatici, e ridurre le emissioni di anidride carbonica più rapidamente del previsto. È quanto hanno affermato mercoledì scorso i giudici della corte dell’Aia su un caso guidato da Milieudefensie, la filiale olandese di Friend of the Earth, e sostenuto da altri gruppi ambientalisti e da circa 17.000 cittadini.

“Shell deve fare la sua parte per contribuire alla lotta contro i pericolosi cambiamenti climatici”, e ancora: “La compagnia petrolifera è tenuta a ridurre l’anidride carbonica emessa dal gruppo Shell e dai suoi clienti del 45% netto entro la fine del 2030, rispetto al livello del 2019”. Il giudice ha inoltre stabilito che le imprese sono responsabili della tutela dei diritti umani lungo tutta la filiera limitando le emissioni di CO2 , comprese quelle dei rapporti commerciali e dei clienti.

Il gruppo ambientalista ha sostenuto che la Shell sta violando la legge olandese sulla responsabilità emettendo il doppio di anidride carbonica rispetto al totale dei Paesi Bassi. Shell ha ribattuto che queste emissioni non provengono dalla sua sede ma dalle sue filiali in circa 80 paesi in tutto il mondo, e qualsiasi reclamo deve essere presentato direttamente a loro. “La scena del crimine, in questo caso, è il luogo in cui avvengono le emissioni”, ha detto alla corte un avvocato della Shell. Una considerazione che evidentemente non ha convinto i giudici perché non coerente con una sentenza della Corte suprema d’Olanda del 2019, nota come decisione Urgenda. Al governo olandese è stato ordinato di ridurre le emissioni di gas serra del 25% rispetto ai livelli del 1990 entro la fine del 2020. Quella sentenza ha rilevato che il governo olandese era tenuto a soddisfare le condizioni dei trattati internazionali, compreso l’accordo di Parigi sul clima.

“Questa sentenza cambierà il mondo – ha dichiarato Roger Cox, avvocato di Milieudefensie – Le persone di tutto il mondo sono pronte a citare in giudizio le compagnie petrolifere nel proprio paese, seguendo il nostro esempio. E non solo. Le compagnie petrolifere diventeranno molto più riluttanti a investire in combustibili fossili , combustibili inquinanti. Oggi ha vinto il clima”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Premio Luisa Minazzi Ambientalista dell’anno 2021

A Casale Monferrato dal 27 novembre al 4 dicembre il consueto appuntamento con il festival delle realtà virtuose. C'è ancora tempo fino al 28 novembre per votare sul sito www.premioluisaminazzi.it

Economia circolare, 200 cittadini attivi in tutta Italia per il progetto “New Life”

Sostenuto da Crédit Agricole Italia e Legambiente, è volto alla riqualificazione urbana ma comprende anche tutorial con consigli per stili di vita sostenibili, dalla cucina degli scarti alla cosmesi naturale

FORUM QUALENERGIA SICILIA

Dalle 9.30 Forum Qualenergia Sicilia in diretta da Palermo. Un’occasione per confrontarsi con il mondo delle rinnovabili, per collaborare nella costruzione di un quadro normativo e di strumenti e azioni finalizzate a supportare il capitale tecnologico e umano necessario allo sviluppo sostenibile dell’isola.

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Economia circolare, 200 cittadini attivi in tutta Italia per il progetto “New Life”

Sostenuto da Crédit Agricole Italia e Legambiente, è volto alla riqualificazione urbana ma comprende anche tutorial con consigli per stili di vita sostenibili, dalla cucina degli scarti alla cosmesi naturale

FORUM QUALENERGIA SICILIA

Dalle 9.30 Forum Qualenergia Sicilia in diretta da Palermo. Un’occasione per confrontarsi con il mondo delle rinnovabili, per collaborare nella costruzione di un quadro normativo e di strumenti e azioni finalizzate a supportare il capitale tecnologico e umano necessario allo sviluppo sostenibile dell’isola.

FORUM ECONOMIA CIRCOLARE TOSCANA

Dalle 9,00 la sesta edizione dell'Ecoforum Toscana. L'esperienza virtuosa di Prato circular city che ha come obiettivo l'accelerazione nella transizione ecologica della città. Innovazione e sostenibilità nella mission dei gestori, in attesa del nuovo Prb. Il racconto dai distretti (cartario, tessile, lapideo, vitivinicolo), le politiche per la riduzione degli sprechi, la gestione dei rifiuti urbani e l’analisi dei flussi sugli speciali

Mediateca delle Terre, un archivio per la cultura contadina

Crocevia inaugura a Roma l’Archivio e Mediateca delle Terre: oltre mezzo secolo di storia contadina in duemila filmati, fotografie, diapositive, libri e riviste da tutto il mondo

Agroecologia, la pastora Assunta Valente premiata ambasciatrice del territorio da Legambiente

Il riconoscimento in occasione del III Forum nazionale dell'Agroecologia Circolare di Legambiente. L'imprenditrice, che svolge la sua attività sulla montagna del frusinate al confine con il Parco d’Abruzzo Lazio e Molise, da tempo è vittima di atti intimidatori. L'appello della documentarista Anna Kauber: "Non lasciamola sola"
Ridimensiona font
Contrasto