Il Ministro Centinaio: stop alle aste al ribasso sui prodotti alimentari

Dopo la tragica fine dei 16 braccianti nel foggiano e dopo le denunce delle associazioni sulle aste al doppio ribasso dei supermercati, il Ministro dell’Agricoltura prende una posizione

Aste Al Ribasso

In un’intervista rilasciata al quotidiano La Verità, il Ministro dell’Agricoltura, Gian Marco Centinaio, ha dichiarato che il governo bloccherà le aste al doppio ribasso sui prodotti alimentari. Un sistema utilizzato da molti gruppi della grande distribuzione organizzata, specialmente i discount, che costringe molti fornitori a competere duramente per assicurarsi una commessa. 

Il sistema delle aste al doppio ribasso, emerso dalle denunce dell’associazione Terra! con inchieste pubblicate su Internazionale, ha l’effetto di abbattere i prezzi di acquisto per la GDO, ma determina impatti a cascata su tutta la filiera alimentare. L’industria denuncia di essere costretta a vendere talvolta a prezzi inferiori ai costi di produzione, dovendo poi costruire il suo margine di guadagno nelle trattative con la parte agricola. Quest’ultima, a sua volta, è incentivata a comprimere i costi di produzione, con ripercussioni sulla qualità del prodotto e sui diritti dei lavoratori. 

Di qui il collegamento tra caporalato e supermercati, seppur non diretto, è presto fatto. Tant’è che un’ondata di opinione si è scatenata quando, pochi giorni dopo la denuncia di un’asta al ribasso fatta da Eurospin sulla passata di pomodoro, sono avvenuti i tragici incidenti a 16 braccianti nel foggiano.