mercoledì 21 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Il lavoro si tinge di verde

 

Green jobsTrentadue figure occupazionali da “professionalizzare” in tema di economia circolare, efficienza energetica, sostenibilità. Webmaster, infermieri, cuochi, badanti, sarti: il progetto “Ecco” guiderà la “trasformazione sostenibile” delle loro competenze. Ad analizzarle Marco Gisotti, giornalista ambientale: «Ognuna delle figure professionali esaminate ha abilità specifiche che vanno “curvate” nella direzione della circolarità, sia per rispondere alla crisi ecologica, sia per aprire nuove opportunità di impiego e di impresa».

Marco Gisotti, giornalistaPerché puntare sulle competenze verdi in modo trasversale?
Perché si guarda a una fetta della società e dell’economia che gode meno dei riflettori dei mass media. “Ecco” entra in una zona socioeconomica che non è strutturalmente incardinata nelle trasformazioni della grande industria dei beni o dei servizi ma che, per la sua distribuzione, impatta allo stesso modo nella società. Immaginiamo la grande quantità di persone che si prende cura di anziani e bambini introdurre, nella gestione familiare, grazie a una maggiore professionalizzazione, regole fondamentali su questi temi. O ai cuochi, che grazie a questo progetto acquisiscono una conoscenza più approfondita delle dinamiche di mercato dei prodotti agricoli, della gestione dei rifiuti, dei processi di riutilizzo, della riduzione degli sprechi.

Su che basi sono state scelte le figure professionali?
Stiamo lavorando sui dati del sistema “Excelsior” di Unioncamere. Si tratta del più importante sistema di rilevazione del nostro mercato del lavoro, che dal 2017 ha inserito l’attitudine al risparmio energetico e la sostenibilità ambientale fra le competenze più richieste. Stiamo incrociando i dati con le diverse competenze professionali e le necessità ecologiche che le singole professioni contengono. Infine, attraverso interviste a stakeholder locali, stiamo valutando le azioni necessarie per raggiungere più velocemente la transizione ecologica in questi ambiti.

Uno dei cardini del progetto è l’inclusione sociale. Sviluppare competenze green può anche favorire inclusione?
Sei anni fa moltissimi giovani, quasi dei precursori di Greta, riuniti a Bandung, scrissero un documento indirizzato ai governi di tutto il mondo. Dicevano che l’economia del futuro avrebbe dovuto essere green e solidale o non ci sarebbe stata alcuna economia e alcun futuro. Sviluppare competenze green, dati alla mano, genera imprese più solide e più solidali, oltre a occupazioni migliori e più durevoli. Con un’apertura culturale che aiuta ad essere inclusiva e a superare le barriere di genere.

Articoli correlati

Earth day 2021: rigenerare la nostra Terra

Lo slogan di quest'anno è "Restore our Earth". La prima edizione della manifestazione istituita dall'Onu nel 1970

Iucn, tre parchi italiani nella Green list

Il parco nazionale dell’Arcipelago toscano e quello delle Foreste casentinesi entrano nella  “Green List”. Al parco nazionale del Gran Paradiso viene confermata la presenza per la terza volta dal 2014

Vegetazione e neve modulano il riscaldamento climatico

Lo studio, coordinato dal Cnr, mostra il rapporto tra il global warming degli ultimi decenni e la variazione di copertura nevosa e vegetale nelle diverse aree dell’emisfero settentrionale. I risultati sono pubblicati su Environmental Research Letters

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Vegetazione e neve modulano il riscaldamento climatico

Lo studio, coordinato dal Cnr, mostra il rapporto tra il global warming degli ultimi decenni e la variazione di copertura nevosa e vegetale nelle diverse aree dell’emisfero settentrionale. I risultati sono pubblicati su Environmental Research Letters

Caporalato e fitofarmaci illegali: operazione dei Nas a Terracina e Venezia

Sgominata un'associazione a delinquere che sfruttava manodopera extracomunitaria nei campi. Legambiente: "Il controllo delle forze dell’ordine deve unirsi a una sempre più consapevole conoscenza dei rischi legati all’utilizzo della chimica dannosa in agricoltura"

Pranzo a base di uccelli protetti nella Comunità montana della Valtrompia

Ventiquattro dipendenti dell'ente sono stati colti in flagrante dai carabinieri forestali mentre banchettavano con pietanze a base di uccelli protetti e vietati. La denuncia della Lega per l’abolizione della caccia che chiede le dimissioni del presidente Massimo Ottelli

L’orsa JJ4 resterà libera

Il Tar di Trento ha pubblicato la sentenza con cui cancella l’ordinanza della Provincia di Trento che disponeva la cattura

Transizione ecologica: è l’ora del dibattito pubblico

Occorre scommettere su trasparenza delle informazioni e qualità dei progetti. A dirlo è un Manifesto promosso da 14 associazioni tra cui Legambiente, Greenpeace, Action Aid e Cittadinanza Attiva
Ridimensiona font
Contrasto