sabato 28 Novembre 2020

Il Festival della Partecipazione entra nel vivo

Dibattiti, forum e laboratori: il Festival della Partecipazione di Bologna si prepara a una seconda giornata densa di eventi che tratteranno di crisi climatica, Terzo Settore e reti civiche, emergenza e democrazia.

La prima giornata ha visto la presentazione del progetto sviluppato da Rete dei Numeri Pari, Forum Disuguaglianze Diversità e Gran Sasso Science Institute su pratiche di mutualismo solidale ed ecologico frutto di in un’indagine condotta su 112 esperienze in tutta Italia, seminari e attività di capacity building. Il pomeriggio si è discusso di scuole e territori durante l’emergenza, del ruolo delle donne in politica e della risposta alla pandemia nel racconto delle associazioni dei malati cronici. I lavori si sono conclusi con un talk live sui temi del Festival con la partecipazione di voci dal campo e rappresentanti delle associazioni promotrici.

Il tema di oggi sarà la scelta delle parole giuste.
Si partirà alle 11.30 con l’evento online Confronto tra le narrazioni pubbliche sui cittadini durante il covid-19 e la realtà della partecipazione civica e si proseguirà con Partecipiamo al futuro cambiando il presente: la crisi climatica, due sessioni per discutere delle sfide globali di fronte alle quali ci pone l’emergenza climatica e di temi e conflitti dai territori per un cambiamento europeo e nazionale.
Gli eventi ibridi, in presenza e in streaming, partiranno la mattina con Partecipazione, terzo settore e reti civiche, una riflessione sulle prospettive di partecipazione urbana, della cura dei beni comuni e della relazione tra gli attori in gioco. ActionAid, Legambiente e Fondazione Innovazione Urbana introdurranno riprendendo gli esiti del workshop di ieri Reti civiche di mutuo aiuto nella gestione dell’emergenza. Alle 15 sarà la volta di Emergenze e democrazia: il rapporto tra superamento della crisi e fiducia nel potere politico, ci si interrogherà sugli effetti che l’emergenza Covid-19 ha avuto e avrà sul potere e i meccanismi di scelta democratici. Tra i partecipanti: Alberto Fernandez Gibaja, ricercatore del Centro di Ricerca IDEA, Elly Schlein, Vice presidente della Regione Emilia –Romagna, e Jasmine Cristallo, attivista dell’Associazione 6000 Sardine.
La giornata si conclude con la replica serale dello spettacolo dell’attrice Ottavia Piccolo che interpreterà Donna non rieducabile, il monologo dedicato alla giornalista Anna Politkovskaja.

Per il programma completo e le dirette degli eventi www.festivaldellapartecipazione.org

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Articoli correlati

Messico, attivista ambientale sequestrato da 33 giorni

È Miguel Vasquez, trent'anni in difesa della natura, per bloccare le centrali idroelettriche. Presunti rapitori hanno fatto sparire ogni traccia

Al via la campagna “Compostabile, una scelta naturale” sul corretto smaltimento di biopolimeri

Vanno nell’umido insieme agli scarti di cucina, per essere trasformati in compost. BioTable e Legambiente per un’economia circolare

Le regioni con maggiori fragilità sociali sono anche quelle con più criticità ambientali

È quanto emerge dal rapporto "Territori civili. Indicatori, mappe e buone pratiche verso l’ecologia integrale" di Caritas e Legambiente che racconta il territorio italiano

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,147FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Messico, attivista ambientale sequestrato da 33 giorni

È Miguel Vasquez, trent'anni in difesa della natura, per bloccare le centrali idroelettriche. Presunti rapitori hanno fatto sparire ogni traccia

Al via la campagna “Compostabile, una scelta naturale” sul corretto smaltimento di biopolimeri

Vanno nell’umido insieme agli scarti di cucina, per essere trasformati in compost. BioTable e Legambiente per un’economia circolare

Le regioni con maggiori fragilità sociali sono anche quelle con più criticità ambientali

È quanto emerge dal rapporto "Territori civili. Indicatori, mappe e buone pratiche verso l’ecologia integrale" di Caritas e Legambiente che racconta il territorio italiano

Armi, secondo la Legge di Bilancio nel 2021 verranno spesi 6 miliardi di euro

Campagna Sbilanciamoci e Rete Italiana Pace e Disarmo: "Per noi è chiaro. Più sanità e istruzione, meno armamenti"

Alluvione a Crotone, “per l’emergenza climatica il tempo è scaduto”

Appello di Legambiente Calabria dopo l'ennessimo disastro ambientale nella città calabrese. La presidente Anna Parretta: "Indispensabile che la Regione Calabria affronti l’emergenza climatica a partire dai nodi irrisolti del dissesto idrogeologico, dell’abusivismo edilizio e delle scelte urbanistico-edilizie totalmente errate”