Il Brasile rinuncia a ospitare la Cop25 nel 2019

A prendere la decisione è il presidente uscente, Michel Temer. Il motivo sarebbe la mancanza di risorse per organizzare l’evento. Ma per l’ong Observatorio do Clima si tratta di una decisione in linea con il governo entrante di Bolsonaro

Bolsonaro, Rischio Se Il Brasile Gira A Destra

Il governo del presidente brasiliano uscente, Michel Temer, ha deciso di ritirare la propria candidatura per ospitare la Cop 25, la conferenza annuale sul clima dell’Onu, prevista per l’anno prossimo. Alla base della decisione – ha reso noto Brasilia – la mancanza di risorse per organizzare l’evento e la priorità costituita dalla transizione di governo, che dal prossimo primo gennaio passerà nelle mani del capo di Stato eletto, Jair Bolsonaro.

Lo stesso Bolsonaro ha fra l’altro espresso riserve sulle attuali politiche di protezione ambientale e il suo futuro ministro degli Esteri, Ernesto Araújo, nei giorni scorsi non si è limitato a criticare “l’ideologia ambientalista” dominante, ma ha messo anche in discussione i cambiamenti climatici in corso. L’ong brasiliana Observatorio do Clima ha definito “deplorevole” ma non sorprendente la decisione, poiché in linea con il governo entrante.