Il 2020 è l’Anno internazionale della salute delle piante

Ad inaugurare le celebrazioni è stata Agroinnova con un fitto calendario di eventi. “Le malattie delle piante da sole causano un danno all’economia globale di circa 220 miliardi di dollari, ai quali si devono aggiungere altri 70 miliardi causati da insetti nocivi”

La salute delle piante

Agroinnova, il Centro di Competenza per l’Innovazione in campo agro-ambientale dell’Università di Torino, con un’esperienza di 17 anni nella ricerca di base e applicata, nel trasferimento tecnologico e nella divulgazione scientifica, è la prima organizzazione in Italia ad annunciare un intenso calendario di eventi di respiro nazionale ed internazionale – che avranno luogo principalmente a Torino e in Piemonte – per celebrare l’International Year of Plant Health (Anno Internazionale della Salute delle Piante), proclamato per il 2020 dalle Nazioni Unite lo scorso dicembre.  Le celebrazioni culmineranno con un vero e proprio Festival dal 4 al 6 giugno 2020.

L’annuncio è stato dato oggi a Torino dal Direttore di Agroinnova, Maria Lodovica Gullino, in occasione del workshop di presentazione dei risultati del progetto Europeo EMPHASIS, coordinato proprio da Agroinnova, avviato quattro anni or sono e finanziato con oltre 7 milioni di Euro dalla Commissione Europea, finalizzato allo studio di soluzioni pratiche per contrastare i patogeni “alieni” che si spostano da un continente all’altro per effetto della globalizzazione e dei cambiamenti climatici e che costituiscono una seria minaccia per il sistema agricolo europeo.

“Il fatto che le Nazioni Unite abbiano proclamato il 2020 Anno Internazionale della Salute delle Piante – commenta il direttore di Agroinnova, Maria Lodovica Gullino – testimonia l’importanza che questo tema, sul quale come patologi vegetali lavoriamo da sempre sia in Italia sia all’estero – sia di estrema attualità e siamo felici che la Regione Piemonte, la Camera di Commercio di Torino e numerose altre Istituzioni abbiano da subito accolto con entusiasmo la nostra proposta. Le malattie delle piante da sole causano un danno all’economia globale di circa 220 miliardi di dollari, ai quali si devono aggiungere altri 70 miliardi causati da insetti nocivi. È quindi fondamentale attivare delle politiche globali e trovare delle soluzioni pratiche per porre rimedio a questo fenomeno. Come Agroinnova siamo impegnati in prima linea e i risultati del progetto EMPHASIS che presentiamo oggi lo testimoniano. Ma è necessario guardare avanti, al 2020 ed oltre. Il programma del Festival del 2020 è ovviamente ancora in via di definizione, ma posso già dire che ci sarà spazio per spettacoli e attività di carattere divulgativo, così come per eventi di stampo prettamente scientifico”.