sabato 23 Ottobre 2021

Acquista

Login

Registrati

Commercio illegale di idrofluorocarburi, disponibile il rapporto ufficiale dell’Environmental Investigation Agency

I gas refrigeranti inquinano come emissioni di gas serra di più di 6,5 milioni di automobili in un anno. E la Romania rimane in silenzio

 

La Romania è un importante punto di ingresso illegale in Europa dei gas refrigeranti idrofluorocarburi prodotti in Cina e dannosi per il clima. I dati sono stati pubblicati a luglio, ma più di due mesi dopo non è stata intrapresa alcuna azione esecutiva.
Il rapporto della Environmental Investigation Agency (EIA), ora tradotto in italiano, francese, tedesco, portoghese, rumeno, spagnolo e turco avverte che i gas venivano contrabbandati attraverso la Turchia e l’Ucraina.

Prima di rilasciare il rapporto, l’EIA ha notificato a tutte le autorità doganali interessate i risultati, compresi i nomi delle società coinvolte e dei contrabbandieri colti in flagrante dalle telecamere mentre organizzano le rotte e i metodi utilizzati per trasportare i gas pericolosi in giro per l’Europa, a volte stivati sotto passeggeri inconsapevoli dei pullman transcontinentali. Nonostante questo, le autorità rumene non hanno dato alcuna indicazione operativa.

Fionnuala Walravens, Senior Climate Campaigner dell’EIA, ha detto: “Nel bel mezzo di una crisi climatica globale e con il potenziale impatto sul clima di questo commercio illegale che equivale alle emissioni di gas serra di più di 6,5 milioni di automobili in un anno, la mancanza di risposta da parte delle autorità sa di allarmante compiacenza”. Visti i dati dell’ultimo rapporto Ipcc pubblicato ad agosto, non ci sono scuse per l’inazione.

L’UE ha rivisto il suo regolamento sui gas fluorurati nel 2014 per eliminare gradualmente gli HFC, gas serra sintetici da centinaia a migliaia di volte più potenti della CO2 e comunemente usati in refrigerazione, aria condizionata, protezione antincendio, aerosol e schiume.

Per approfondire

Commercio illegale di idrofluorocarburi, Romania lo snodo principale in Europa

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Verso G20 di Roma e Cop26, Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

QualEnergia SETTEMBRE/OTTOBRE 2021

FOCUS KEY ENERGY 2021 Fiera internazionale del clima, rinnovabili, efficienza e mobilità; Rimini 26-29 ottobre RINNOVABILI CONTRO IL CARO BOLLETTE In vista della Cop26 accelerare sul contenimento...

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Verso G20 di Roma e Cop26, Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: "I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr"

Stadi e impianti sportivi in Italia, il 60% costruito prima del 1980

Dal mensile - In Italia ci sono circa centomila impianti sportivi, il 60% costruito prima del 1980. Riqualificarli, evitando nuovo cemento, è la tattica vincente. Per tutti

Giochi senza impatto

Dal mensile - I testimonial green prendono campo nello sport. E con “Ecoevents” anche le grandi manifestazioni diventeranno sostenibili
Ridimensiona font
Contrasto