sabato 23 Ottobre 2021

Acquista

Login

Registrati

Horticultura riparte con una nuova annualità

Si ricomincia. Il progetto Horticultura riparte con un ciclo intensivo di incontri con cui si riprendono le fila del progetto. A fine settembre, negli ultimi quattro giorni del mese, l’associazione ha incontrato tutti i nuovi gruppi classe. Gli operatori sono stati nel II Circolo didattico di Pompei e nell’IC Calcara di Marcianise, come all’IC Mazzocchi di Santa Maria Capua Vetere e presso la Direzione didattica di Orta di Atella.

Quattro giorni per impostare la nuova annualità

Gli esperti hanno incontrato i referenti scolastici con cui hanno già interagito lo scorso anno e i nuovi insegnanti coinvolti con le nuove classi. Ai nuovi bambini che incontrano Horticultura spiega che cosa verrà realizzato insieme, con la certezza di generare lo stesso entusiasmo dei piccoli loro “colleghi” salutati con i Green Village estivi con l’augurio che le restrizioni connesse alla pandemia da Covid 19 siano meno opprimenti del 2020/2021, consentendo di realizzare pienamente tutto quanto Horticultura riserva ai bambini e alle famiglie.

Un dialogo con scuole, famiglie e siti museali

Una nuova annualità di un intervento complesso come quello che Horticultura sta provando a costruire intorno all’innovativa idea di orti didattici museali che richiede di pianificare a monte una serie di aspetti, a scuola come nei siti museali, nella didattica come nella logistica.

Un anno ricco di attività

Restano gli assunti base del progetto. I bambini, riuniti in gruppi interclasse, realizzeranno più di 20 appuntamenti. Alcuni dedicati alla sana alimentazione, altri alla agri-cultura, altri all’arte e alla storia. Ma, in ogni caso, investendo contemporaneamente sul gioco e sull’apprendimento, sulle competenze e sulle abilità, su temi umanistici e su elementi scientifici.

L’insegnamento tratto dalla pandemia

L’esperienza dello scorso anno ha insegnato a mettere a punto un assetto organizzativo anche avvalendosi dell’on line e delle nuove tecnologie. Sono stati inventati da zero nuovi strumenti didattici che si continuerà ad utilizzare, anche se auspicabilmente senza le necessità imposte dalla pandemia. L’OrtoBox, per esempio, sarà a disposizione anche delle nuove classi. Gli orti didattici museali esistono già anche la situazione dei musei è nettamente migliorata. Oggi abbiamo un’infrastruttura molto avanzata. Nella Reggia di Caserta, nel Museo archeologico dell’antica Capua e anche nel Casale di Teverolaccio, idealmente legato al Museo archeologico dell’agro atellano.
A breve, ci auguriamo di poter dire altrettanto per il Parco archeologico di Pompei.
Una nuova avventura comincia, insomma. E non vediamo l’ora di scoprire cosa ci riserverà.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Verso G20 di Roma e Cop26, Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

QualEnergia SETTEMBRE/OTTOBRE 2021

FOCUS KEY ENERGY 2021 Fiera internazionale del clima, rinnovabili, efficienza e mobilità; Rimini 26-29 ottobre RINNOVABILI CONTRO IL CARO BOLLETTE In vista della Cop26 accelerare sul contenimento...

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Verso G20 di Roma e Cop26, Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: "I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr"

Stadi e impianti sportivi in Italia, il 60% costruito prima del 1980

Dal mensile - In Italia ci sono circa centomila impianti sportivi, il 60% costruito prima del 1980. Riqualificarli, evitando nuovo cemento, è la tattica vincente. Per tutti

Giochi senza impatto

Dal mensile - I testimonial green prendono campo nello sport. E con “Ecoevents” anche le grandi manifestazioni diventeranno sostenibili
Ridimensiona font
Contrasto