Greta Thunberg: “A Davos ignorate le richieste sul clima”

L’intervento dell’attivista dei Fridays dor future l’ultimo giorno dei lavori del World economic forum. Angela Merkel: “Va colta l’impazienza dei giovani” / Le opposte visioni di Greta e Donald

Greta Thunberg a Davos
Il World Economic Forum di Davos ha “completamente ignorato” le richieste sul clima avanzate da Greta Thunberg. È quanto ha detto l’attivista dei Fridays for future nell’ultimo giorno di lavori in Svizzera. “Abbiamo avanzato delle richieste che evidentemente sono state del tutto ignorate. Ma noi ce lo aspettavamo”, ha detto Greta che ha chiesto la fine immediata del finanziamento dei combustibili fossili. Finché la scienza sarà ignorata e i fatti non saranno presi in considerazione, ha continuato, i leader potranno andare avanti a ignorare la situazione. Dopo la conferenza stampa, Greta Thunberg e altri giovani attivisti giunti in Svizzera da tutto il mondo, hanno manifestato a Davos in piazza nel consueto sciopero del clima del venerdì. Nel suo intervento al Forum economico mondiale, Angela Merkel ha aperto al dialogo sul clima con i giovani , argomento liquidato piuttosto sbrigativamente da Donald Trump . L’accordo di Parigi per frenare il riscaldamento globale “potrebbe essere una questione di sopravvivenza per l’intero continente”, ha sottolineato la cancelliera. “L’impazienza dei giovani va colta positivamente come qualcosa di costruttivo. Ho 65 anni, ma è ovvio che loro hanno tutto un altro orizzonte di vita, perciò siamo chiamati ad agire”, queste le parole di Angela Merkel.